Continua a seguire NOI CASERTA anche sui Social Network

TRAGICO RITROVAMENTO | Rinvenuti in mare i cadaveri di donna e bambina abbracciate. Forse c' e' collegamento con la morte di Iacobucci

05 / 05 / 2018

|

Redazione

Stampa l'articolo


Invia l'articolo


Due cadaveri sono stati ritrovati in mare tra Fondi e Terracina. Appartengono a una donna e una bambina, probabilmente madre e figlia. I corpi erano abbracciati e la donna indossava un giubbotto salvagente. Erano in acqua da vari giorni.

La donna ha un’apparente età di 30 anni circa mentre la bambina di 4 o 5 anni. Non sono stati ritrovati documenti e non ci sono sui corpi segni di violenza. Entrambe sono di carnagione mulatta, presumibilmente straniere, forse di origine sudamericana.

In un primo momento si era pensato che i cadaveri appartenessero a due migranti, ma secondo i primi riscontri si tratterebbe invece di una donna di nazionalità cubana di circa trent'anni e della figlia di circa tre, scomparse in mare mercoledì scorso. Il 2 maggio, infatti, un imprenditore di Mondragone, Pierluigi Iacobucci, 32 anni, che gestiva supermercati a marchio Conad nell'estremo sud della provincia di Latina, a Scauri e Minturno era uscito su in mare una moto d'acqua lungo la costa domizia.

Del trentaduenne si erano perse le tracce e il corpo senza vita era stato poi trovato il giorno dopo sulla spiaggia di Baia Domizia. Soltanto oggi è emerso che insieme a Iacobucci erano uscite anche la compagna cubana e la figlia, le cui età e descrizioni sembrano corrispondere a quelle dei due corpi ritrovati a largo di Terracina.         

I corpi sono stati scoperti questa mattina dalla sezione navale della Guardia di finanza di Terracina, durante un servizio di pattugliamento in gommone nell'area compresa tra Torre Canneto e Sant'Anastasia. A recuperare le salme, in avanzato stato di decomposizione, sono stati gli uomini della Guardia costiera di Terracina, che le hanno poi portare al porto della città di Giove.

Pierluigi Iacobucci morto ritrovamento a mare
© Riproduzione Riservata

POTREBBE INTERESSARTI

clicca qui per ridurre


ARTICOLI CORRELATI

Seguici


Per offrirti il miglior servizio possibile il giornale utilizza cookies. Continuando la navigazione nel sito autorizzi l’uso dei cookies.