Continua a seguire NOI CASERTA anche sui Social Network

Polizia alla frontiera per non fare entrare gli immigrati dall'Italia

13 / 06 / 2015

|

Redazione

Stampa l'articolo


Invia l'articolo


Un corteo tra il centro e la frontiera, lungo la via Aurelia. «We are not animals», non siamo animali. «We are human beings», siamo esseri umani. Sale la tensione a Ventimiglia, dove la Francia da giovedì ha bloccato la frontiera fermando il transito dei migranti che vogliono lasciare l’Italia. Nel pomeriggio i profughi - un centinaio circa - hanno inscenato una protesta ancora in corso. Marciando sull’asfalto della statale 1 che porta al varco. Intanto da fonti del governo si apprende che il presidente del Consiglio Renzi vedrà nei prossimi giorni sia il premier inglese Cameron sia il presidente Francois Hollande. Entrambi gli appuntamenti si svolgeranno a Milano, in ambito Expo: il primo mercoledì 17 giugno, il secondo domenica 21 giugno. È quanto si apprende da fonti di governo. Davanti al varco della frontiera erano in una trentina. Allontanati nel pomeriggio (dopo una specie di mediazione) dalla polizia italiana. Subito dopo è partito il corteo. In ogni caso i numeri sono variabili: e certamente destinati a ingrossarsi viste le emergenze che esplodono ovunque tra Africa e Asia e che trovano come prima sponda le coste italiane. Giovedì sera erano sui duecento. Gli altri sono scomparsi. C’è anche chi dimora alla stazione ferroviaria, dove la Croce Rossa ha sistemato dei wc chimici. Sono in gran parte etiopi, sudanesi, anche siriani e, appunto, vogliono entrare in Francia. Peraltro un punto di passaggio per i migranti. Che hanno come obiettivo altre mete: Gran Bretagna, Svezia, Danimarca.


caserta italia polizia frontiera immigrati blocco
© Riproduzione Riservata

POTREBBE INTERESSARTI

clicca qui per ridurre


ARTICOLI CORRELATI

Seguici


Per offrirti il miglior servizio possibile il giornale utilizza cookies. Continuando la navigazione nel sito autorizzi l’uso dei cookies.