Continua a seguire NOI CASERTA anche sui Social Network

Poliziotti arrestati, il vice questore Sepe: "A Marcianise colleghi offesi dall'accaduto"

04 / 12 / 2015

|

Giuseppe Perrotta

Stampa l'articolo


Invia l'articolo


Quando arrestano un collega resta sempre quell'onta che deve essere subito cancellata. Quando i colleghi finiti in manette sono tre, allora la questione si fa veramente delicata. E' anche per questo motivo che il questore di Caserta Francesco Messina, nell'ambito della riorganizzazione della polizia sul territorio provinciale, per meglio contrastare l'escalation di furti e rapine, oltre che tenere sotto controllo l'allerta terrorismo, ha deciso di affidare la guida del commissariato di Marcianise ad uno degli uomini più esperti della polizia casertana, il vice questore aggiunto Antonio Sepe. Toccherà a lui risollevare le sorti di un commissariato ancora sotto shock per l'indagine che ha coinvolto 3 colleghi (Alessandro Albano, Nunzio Camarca e Domenico Petrillo). Nel giorno della presentazione ufficiale, il neo dirigente ha affermato: "I colleghi di Marcianise si sono sentiti offesi per quello che è accaduto. E questo mi fa sperare bene. Ho trovato persone disponibili e con grande voglia di dimostrare e di fare". Gli ha fatto eco il questore Messina: "Vista la situazione che si è venuta a creare a Marcianise ho deciso di mandare l'uomo più esperto e di comprovata capacità che proviene dalla Squadra mobile. Sono convinto che il lavoro del dottor Sepe ci aiuterà a superare questo momento di empasse".

marcianise poliziotti arrestati dirigente antonio sepe questore
© Riproduzione Riservata

POTREBBE INTERESSARTI

clicca qui per ridurre


ARTICOLI CORRELATI

Seguici


Per offrirti il miglior servizio possibile il giornale utilizza cookies. Continuando la navigazione nel sito autorizzi l’uso dei cookies.