Continua a seguire NOI CASERTA anche sui Social Network

Prende il via a Caserta il ‘Puzzle della solidarietà’, la diversità è una grande bellezza

24 / 09 / 2014

|

Carlo Lanna

Stampa l'articolo


Invia l'articolo


Sarà un week-end all’insegna della solidarietà e della grande comunione quello che si appresta ad invadere letteralmente  le strade di Caserta e dintorni. Da venerdì 26 fino a domenica 27 settembre Caserta presenta la prima edizione del “Puzzle della Società”, un evento nato non solo per far brillare le bellezze del capoluogo, ma anche per permettere a bambini e ragazzi disabili, i ragazzi speciali, di poter inserirsi nella società e dare uno sguardo al mondo del  lavoro. Patrocinato dal Comune e organizzato da Fiamma Argento, Aipd (Associazione Italiana Persone Down) di Caserta, Club Scuderia Ferrari, con al sinergia del consigliere comunale Lucrezia Cicia, presso la sala Consiliare del comune di Caserta è stato presentato il programma alla presenza di Rosario Rondinone, Fiamma Argento, un delegato di  We Are Caserta (tra i promotori dell’evento) e  la presidente dell’Aipd di Caserta, Maria Giovanna Gionti. “Vogliamo sensibilizzare la città di Caserta ad un problema che ormai è terribilmente radicato all’interno della nostra società –afferma la presidentessa dell’AIPD di Caserta - Questo puzzle della Solidarietà vuole essere un modo non solo per rivalutare le nostre bellezze ma permettere a questi ragazzi speciali e straordinari, di sentirsi parte di qualcosa di bello e di produttivo. Questi  tre giorni sono dedicati a loro”. All’evento a cui sarebbe dovuto intervenire anche il Sindaco del Gaudio, assente per motivi di lavoro, si è posto comunque un obbiettivo molto importante, ovvero regalare un sorriso ed un po’ di spensieratezza a questi giovani, cui la società non è stata benevola nei loro confronti. Vogliamo essere i primi a regalare un sorriso alla comunità e sappiamo che con il vostro aiuto riusciremo a farci sentire, e chissà, che questa prima edizione non sia la prima di una lunga serie”. All’evento parteciperanno molti sponsor locali che sono intervenuti a sostegno della causa; come Antonio Olivieri della Scudera Ferrari di Costa del Vesuvio. Saranno infatti le Ferrari che sfileranno a Caserta per celebrare la cultura, le bellezze del territorio e sensibilizzare i cittadini. Sabato 27 infatti al Belvedere di San Leucio, ci sarà una cena di Gala dove al costo di 35 euro a persona, si potranno gustare i prodotti tipici nostrani ed i giovani ragazzi speciali, aiuteranno nell’organizzazione della serata. Cultura e solidarietà di solito non vanno di pari passo, ma il Puzzle della Solidarietà, vuole essere il primo esempio lampante che questo binomio esiste e, con l’aiuto di tutti, si possono fare tante cose per una società che sta perdendo i propri valori.

caserta puzzle solidarieta comune programma disabili ragazzi
© Riproduzione Riservata

POTREBBE INTERESSARTI

clicca qui per ridurre


ARTICOLI CORRELATI

Seguici


Per offrirti il miglior servizio possibile il giornale utilizza cookies. Continuando la navigazione nel sito autorizzi l’uso dei cookies.