Continua a seguire NOI CASERTA anche sui Social Network

PRIMO MAGGIO ALLA REGGIA | Finisce sempre così: turisti accerchiati da parcheggiatori e venditori abusi

01 / 05 / 2018

|

Redazione

Stampa l'articolo


Invia l'articolo


Centinaia, forse migliaia, di persone stamattina si sono riversate nel cuore della città per trascorerre la festa del 1° Maggio all'aria aperta, con pic-nic o all'insegna della cultura, visitando la Reggia Borbonica. Dalle prime ore del mattino in tanti erano all'esterno dei cancelli del monumento, il museo aperto in via straordinaria e diverse manifestazioni in centro con le premiazioni di Europe is Culture.

Poi c'è l'altro 1° Maggio, quello dei galoppatoi del viale Carlo III, presi d'assalto dai visitatori che si recano alla Reggia di Caserta. I soliti 5 euro a macchina per parcheggiare abusivamente sul verde pubblico, non c'è niente da fare, a Caserta finisce sempre così, a nulla sono valse le crociate di Luca Abete di Striscia la Notizia, che su questo punto qualche mese fa effettuò un servizio che fece gridare allo scandalo. Gli abusivi sono gli ex venditori di guide turistiche e souvenir, già fermati e multati da Finanza e Carabinieri più volte. Però continuano a stare lì.

Anche stamani alcuni residenti hanno chiamato i vigili, per fermare questo scempio, qualche visitatore ha finanche litigato con i parcheggiatori giudicando eccessiva la tariffa giornaliera. Molti i danni anche al verde pubblico. Questa città e questa provincia non cresceranno mai, destinati ad essere ultimi.

 



primo maggio reggia caserta parcheggiatori abusivi
© Riproduzione Riservata

POTREBBE INTERESSARTI

clicca qui per ridurre


ARTICOLI CORRELATI

Seguici


Per offrirti il miglior servizio possibile il giornale utilizza cookies. Continuando la navigazione nel sito autorizzi l’uso dei cookies.