Continua a seguire NOI CASERTA anche sui Social Network

Provincia, ecco il parere della Presidenza del Consiglio. Il segretario ricoverato in ospedale

20 / 09 / 2016

|

Giuseppe Perrotta

Stampa l'articolo


Invia l'articolo


E' arrivata questa mattina dal capo dipartimento degli Affari Regionali della Presidenza del Consiglio dei Ministri la risposta al quesito che sta paralizzando l'operato della Provincia di Caserta dopo l'arresto del presidente Angelo Di Costanzo. Ma chi credeva che la missiva avrebbe reso tutto più chiaro, purtroppo, è rimasto deluso.

Il capo dipartimento Antonio Naddeo scrive testualmente: "Al riguardo si fa rilevare che, al fine di garantire la continuità amministrativa dell'Ente e considerato che le relative funzioni posso essere esercitate, in mancanza di un vice presidente, solo da un consigliere, nell'ipotesi prospettata si può far ricorso al principio generale che presiede tutta l'attività amministrazione della conservazione e salvaguardia delle funzioni svolte, ricorrendo al consigliere anziano quale figura di garanzia, come individuata dall'articolo 40, comma 2, del decreto legislativo 18 agosto 2000, n. 267 (Testo Unico della legge sull'ordinamento degli Enti locali). Non si ritiene al riguardo che alla suddetta soluzione interpretativa possa essere di ostacolo l'articolo 16, comma 3, dello statuto della Provincia di Caserta che limita l'attività del consigliere anziano alle sedute del consiglio provinciale in quanto, per il principio della gerarchia elle fonti, le disposizioni normative statali prevalgono sulle norme statutarie".

Ad una prima lettura, sembra chiaro il riferimento, richiamato dall'articolo 40, all'individuazione del consigliere anziano come "colui che ha ottenuto la maggior cifra individuale ai sensi dell'articolo 73 con esclusione del sindaco neoeletto e dei candidati alla carica di sindaco, proclamati consiglieri ai sensi del comma 11 del medesimo articolo 73". Interpretazione che andrebbe a premiare, dunque, Silvio Lavornia, attuale sindaco di Dragoni, che è il consigliere provinciale che ha raccolto più voti nella lista di Forza Italia così come affermato dallo stesso Lavornia e da Francesco Bortone nel corso della conferenza stampa di lunedì. Ma in Provincia non sono tutti convinti che sia così, interpetrando che, essendo la Provincia un Ente di secondo livello, il calcolo dovrebbe avvenire sulla base dei voti ponderati, andando quindi a premiare Raffaella Zagaria del Partito democratico di Casapesenna. Una situazione resa ancora più complicata dall'assenza del segretario generale della Provincia Pasquale Foglia che proprio da questa mattina è ricoverato in ospedale per un malore accusato in questi giorni di grande fibrillazione. Della vicenda, da oggi, se ne sta occupando il dirigente De Sarno.

provincia caserta parere presidenza del consiglio silvio lavornia segretario in ospedale
© Riproduzione Riservata

POTREBBE INTERESSARTI

clicca qui per ridurre


ARTICOLI CORRELATI

Seguici


Per offrirti il miglior servizio possibile il giornale utilizza cookies. Continuando la navigazione nel sito autorizzi l’uso dei cookies.

     
http://api.viralize.tv/vast/?zid=AABDjcQFjsvezgFO&u=noicaserta.it