Continua a seguire NOI CASERTA anche sui Social Network

I dipendenti della Provincia in Prefettura. La sede a rischio chiusura per motivi igienico-sanitari

19 / 04 / 2017

|

Giuseppe Perrotta

Stampa l'articolo


Invia l'articolo


E’ arrivata in Prefettura questa mattina la protesta dei dipendenti della Provincia di Caserta che rischiano di restare senza stipendio in seguito al default a cui sta arrivando l’Ente di corso Trieste. Questa mattina i sindacati sono scesi in piazza per chiedere l’intervento del prefetto Arturo De Felice per cercare di trovare una soluzione ad un problema che ormai  si potrae da mesi e che ha messo a rischio anche la chiusura dell’anno scolastico delle Superiori. Assenti quasi tutti i rappresentanti politici, erano invece presenti i dipendenti degli otto Centri per l'Impiego, di Terra di Lavoro e della ditta di pulizie che sono stati già mandati a casa. Su questo punto, oltrettutto, si rischia anche un’altra conseguenza. Nei giorni scorsi il direttore generale Giuseppe Vetrone ha inviato una missiva all’ingegnere Gennaro Spasiano, ‘datore di lavoro’ in Provincia (ed attuale dirigente al Comune di Marcianise) con la quale si ‘suggerisce’ di “valutare l’attivazione della procedura di chiusura dei luoghi di lavoro al fine di tutelare la salute e la sicurezza dei lavoratori” stante il possibile rischio sanitario connesso alla mancata pulizia e santificazione degli ambienti di lavoro nella ex Saint Gobain (la struttura di corso Trieste è di fatto già chiusa).

caserta provincia protesta prefettura sede rischio chiusura
© Riproduzione Riservata

POTREBBE INTERESSARTI

clicca qui per ridurre


ARTICOLI CORRELATI

Seguici


Per offrirti il miglior servizio possibile il giornale utilizza cookies. Continuando la navigazione nel sito autorizzi l’uso dei cookies.

     
http://api.viralize.tv/vast/?zid=AABDjcQFjsvezgFO&u=noicaserta.it