Continua a seguire NOI CASERTA anche sui Social Network

Provincia. Non solo Picaro: ecco tutte le nomine di Zinzi alla vigilia del voto

19 / 05 / 2015

|

Giuseppe Perrotta

Stampa l'articolo


Invia l'articolo


Un posto per Raffaele Picaro, fedelissimo direttore generale della Provincia di Caserta, ma non solo. Prima di lasciare definitivamente gli uffici di corso Trieste ed a pochi giorni dal voto per le elezioni provinciali, il presidente uscente Domenico Zinzi ha deciso una decina di nomine. Al fedelissimo Picaro è stata affidata la presidenza del consiglio di amministrazione della Gisec, la società provinciale che si occupa dei rifiuti. Un consiglio creato ad hoc, del quale fanno parte anche Donato Madaro (che prima era amministratore unico) e Gabriella Nuzzo di Santa Maria a Vico. 

Ma non solo. Perché resteranno nell'orbita della Provincia di Caserta anche due dirigenti 'esterni'. Angelo Lavisco in qualità di presidente dell'agenzia Innovazione e Sviluppo integrato, una società che era in liquidazione e che Zinzi ha rimesso in piedi. E per accettare ha rifiutato anche il posto nell'organismo indipendente di valutazione (leggi dopo). Ciro Costagliola, invece, è diventato presidente dell'Irvat, istituto per la valorizzazione e la tutela dei prodotti regionali, che nel consiglio di amministrazione vanta anche altri politici conosciuti come l'ex consigliere di Capua Fernando Brogna, l'ex assessore di Caserta Emiliano Casale, l'ex candidata al consiglio di Caserta Stefania Modestino (che oggi cura la comunicazione di Peppe Greco, candidato alle Regionali con Forza Italia), l'ex assessore del Comune di Marcianise Angela Di Sivo e la salernitana Maria Immacolata Vietri (candidata in Fratelli d'Italia alle Regionali) in quota alla Provincia di Salerno che è socia.

Ma nel rush finale, Zinzi ha pensato bene di mettere mano anche all'organismo indipendente di valutazione (Oiv) che è stato ufficializzato con un decreto del 4 maggio dopo la rinuncia di Angelo Laviscio (che ha accettato un altro incarico). Nell'organismo sono entrati tre personaggio molto conosciuti in ambito politico. Uno è l'avvocato Gabriele Amodio, ex presidente del consiglio comunale di Marcianise e socio di studio dell'attuale vice sindaco Enrico Accinni. Con lui ha trovato spazio anche Alfonso Oliva, ex consigliere ed assessore del Comune di Aversa, che dopo essere stato un seguace di Paolo Romano ai tempi di Forza Italia, ora sembra essersi legato alla famiglia Zinzi, dopo un pranzo ad Aversa al quale partecipò anche un papabile per la carica di direttore generale dell'Asl di Caserta come Nicola Cantone. Il terzo nome è quello di Cesario Bortone, avvocato di Sant'Arpino, amministratore unico e presidente del cda della Ecoatellana Multiservizi sel, società in house providing interamente partecipata dal Comune di Sant'Arpino ed ex segretario dell'Udc di Sant'Arpino quando Zinzi era ancora il leader dei centristi.

provincia caserta nomine domenico zinzi marcianise aversa
© Riproduzione Riservata

POTREBBE INTERESSARTI

clicca qui per ridurre


ARTICOLI CORRELATI

Seguici


Per offrirti il miglior servizio possibile il giornale utilizza cookies. Continuando la navigazione nel sito autorizzi l’uso dei cookies.

     
http://api.viralize.tv/vast/?zid=AABDjcQFjsvezgFO&u=noicaserta.it