Continua a seguire NOI CASERTA anche sui Social Network

Pua e Puc a Villa Literno, Fratelli d`Italia chiede al sindaco di `velocizzare`

15 / 06 / 2013

|

Redazione

Stampa l'articolo


Invia l'articolo


A distanza di qualche settimana dal convegno sulle tematiche dell'emersione dal lavoro nero e delle politiche di sostegno al lavoro giovanile tenutosi su iniziativa dei consiglieri Ucciero, Iovine e Riccardi, il comitato promotore di Fratelli d'Italia Villa Literno, nato con il supporto e sotto la spinta proprio dei consiglieri, si è riunito per dare seguito all'iniziativa. Raccolto dunque con soddisfazione l'interessamento per il tema sia da parte dell'amministrazione comunale, che ha avviato procedure di collaborazione istituzionale con Italia Lavoro, sia da parte della cittadinanza che, oltre la cospicua presenza in occasione del convegno, ha mostrato sensibilità al tema anche successivamente attraverso richieste di chiarimenti ed approfondimenti, “il comitato Fratelli d'Italia Villa Literno – afferma il portavoce Fulvio Simonelli - appare fortemente motivato a proseguire sulla strada intrapresa passando dalla fase informativa a quella operativa, fornendo ossia un efficace supporto a quanti, imprese e privati, siano intenzionati ad usufruire delle misure messe in campo da Italia Lavoro. La riunione tuttavia ha fornito anche l'occasione per fare il punto sulla situazione amministrativa liternese e del ruolo che i consiglieri di Fratelli d'Italia, supportati in pieno dall'intero comitato promotore, possano svolgere nella seconda parte del mandato amministrativo prossimo ormai al giro di boa. A tal proposito è emerso un moderato ma costruttivo disappunto circa le modalità di gestione di alcune questioni ritenute di fondamentale importanza per la comunità liternese, questioni riguardanti in primis l'approvvigionamento idrico, le politiche di risanamento finanziario e non ultima la "questione urbanistica". Proprio tale tema è stato negli ultimi giorni oggetto di acceso dibattito nella maggioranza, dibattito che ha visto minoritarie le posizioni di Fratelli d'Italia. Ciò di fatto non rappresenta un vulnus all'interno della maggioranza, ma rientra nelle naturali dinamiche di un dibattito democratico; tuttavia risulta necessario tenere alto il livello di attenzione su un settore, quello dell'urbanistica e dell'edilizia appunto, in cui l'apparato amministrativo appare agli occhi della popolazione come il collo di bottiglia per una ripresa delle attività economiche. Non sono difatti accettabili i tempi eccessivi per la definizione dei PUA che possano portare alla effettiva attuazione del PUC. Fratelli d'Italia Villa Literno tuttavia intende proporsi non come elemento di disturbo ma come elemento di spinta e di semplificazione in un sistema dialettico all'interno della maggioranza che, come conseguenza della scelta di tenere fuori gruppi e partiti, rischia di diventare eccessivamente entropico, fatto di incontri e relazioni bilaterali in cui facilmente possono apparire pretestuose posizioni che invece hanno come unico scopo di rafforzare la maggioranza e risolvere le problematiche dei liternesi”.
comune villa literno
© Riproduzione Riservata

POTREBBE INTERESSARTI

clicca qui per ridurre


ARTICOLI CORRELATI

Seguici


Per offrirti il miglior servizio possibile il giornale utilizza cookies. Continuando la navigazione nel sito autorizzi l’uso dei cookies.