Continua a seguire NOI CASERTA anche sui Social Network

Puc, Antropoli e l`assessore Ferraro accelerano i tempi: martedì si va in Consiglio

29 / 07 / 2012

|

Giuseppe Perrotta

Stampa l'articolo


Invia l'articolo


Nel prossimo consiglio comunale sarà adottato il nuovo Piano Urbanistico Comunale. Un iter tecnico-burocratico che è iniziato nel luglio del 2010 con l'adozione della proposta di PUC in Giunta Comunale, a cui è seguita una delibera di consiglio comunale di controdeduzione alle osservazioni dell'aprile scorso. L’assessore Gaetano Ferraro: “Dopo aver recepito tutti i pareri degli organi preposti, il PUC approderà il 31 luglio in consiglio comunale. Ai sensi della Legge Regionale 16 del 2004, negli ultimi anni in questo campo, l'evoluzione legislativa ha modificato la nozione di urbanistica. Essa è intesa sempre più come governo del territorio e non come una semplice disciplina della trasformazione urbana. In altri termini, il territorio comunale non viene più visto come un semplice agglomerato di fabbricati, di piazze, di strade e di aree verdi ma come un sistema in cui, insieme ai fabbricati, alle piazze, alle strade, si inserisce il fattore più importante: l’essere umano! Questa nuova impostazione culturale e normativa, che accantona definitivamente i vecchi strumenti di pianificazione, troppo rigidi e teorici, ne individua di nuovi, più elastici e flessibili. Il sindaco Carmine Antropoli ha affermato: “Il 31 luglio 2012 sarà una giornata da ricordare per l’approvazione del PUC. Il PUC è uno strumento di pianificazione per il governo del territorio inteso in senso globale, e non più rivolto alla sola disciplina della città. Il Piano, quindi, si pone come obiettivo quello di organizzare e rendere vivibili gli spazi pubblici, determinare organicamente le destinazioni d'uso, regolare in funzione delle presenze abitative il sistema della viabilità e della mobilità, organizzare il sistema dei servizi dei quartieri e quello degli spazi verdi, studiare e prevedere gli spazi per le attività commerciali, indirizzare e accogliere quelle artigianali e industriali, studiare e accogliere modelli di insediamento turistico. Tutti aspetti di fondamentale importanza per gli assetti attuali e futuri di una città come Capua”.
Politica Capua Tora e Piccilli Trentola Ducenta Trentola Ducenta Gricignano d`Aversa
© Riproduzione Riservata

POTREBBE INTERESSARTI

clicca qui per ridurre


ARTICOLI CORRELATI

Seguici


Per offrirti il miglior servizio possibile il giornale utilizza cookies. Continuando la navigazione nel sito autorizzi l’uso dei cookies.