Continua a seguire NOI CASERTA anche sui Social Network

NOTTE DA INCUBO | "Ci stanno avvelenando. C'e' una puzza nauseabonda, non si dorme"

12 / 06 / 2019

|

Redazione

Stampa l'articolo


Invia l'articolo


Finestre chiuse, condizionatori e notte insonne. La lunga estate dei veleni è solo all’inizio. Va avanti così ormai da almeno quattro giorni tra Orta di Atella e Marcianise. Da quando è ufficialmente cominciato il caldo sono partite anche le notti insonni degli abitanti di queste due comunità limitrofe.

Il tam tam che va avanti da giorni è incessante: “Puzza nauseabonda, non si dorme”. Tante le segnalazioni che ci sono giunte da diverse zone, in particolare dopo la notte appena trascorsa. A Marcianise già nel weekend l’odore acre si era avvertito soprattutto ad ora di cena e poi all’alba ed in particolare nei quartieri del centro. I miasmi toccano la zona del liceo Quercia e San Giuliano, ma anche il rione Medaglie d’Oro e i Pagani. E quando il vento si ferma il tanfo può durare fino a due ore.

Emicrania e asma sono i sintomi più diffusi, ma al momento non si conosce l’origine di questo problema. Miasmi ancora più intensi ad Orta di Atella dove questa notte si è raggiunto l’apice: dall’estremità di Casapozzano e dalla zona nuova sono giunte tante segnalazioni di persone costrette a barricarsi in casa. “Ci stanno avvelenando e stavolta non sappiamo nemmeno come” afferma qualche residente impaurito.

nube tossica marcianise
© Riproduzione Riservata

POTREBBE INTERESSARTI

clicca qui per ridurre


ARTICOLI CORRELATI

Seguici


Per offrirti il miglior servizio possibile il giornale utilizza cookies. Continuando la navigazione nel sito autorizzi l’uso dei cookies.