Continua a seguire NOI CASERTA anche sui Social Network

Usura ed estorsioni: in 3 interrogati dal giudice, negano ogni responsabilità

09 / 11 / 2016

|

Valentina Martinisi

Stampa l'articolo


Invia l'articolo


Si è svolto questa mattina presso il tribunale di Santa Maria Capua Vetere l’interrogatorio per i soggetti finiti agli arresti domiciliari per usura ed estorsioni, con l’aggravante di aver favorito il clan Mastroianni-Perreca di Recale. Michele Mastroianni, difeso dall’avvocato Nello Sgambato, si è avvalso della facoltà di non rispondere. Si sono svolti anche gli interrogatori di Silverio D’Aria e Luigi Lazzerotti, indagati soltanto per un episodio. D’Aria, difeso dall’avvocato Gennaro Ciero, ha risposto alle domande del gip e ha negato ogni addebito, chiarendo la sua posizione. Anche Lazzerotti, difeso dall’avvocato Guadagno, ha risposto alle domande del gip, negando gli addebiti. Le indagini avviate nel settembre del 2015, si è sviluppata mediante intercettazioni telefoniche e ambientali, oltre a servizi di osservazione e dichiarazioni delle vittime, che hanno consentito di individuare 5 episodi criminali, di cui 4 estorsioni e uno usuraio. Luigi Noia e Michel Mastroianni, hanno elargito dei prestiti al titolare di un’agenzia di pompe funebri, con un interesse usuraio del 10%. Di fronte alle resistenze della vittima, Noia, Mastroianni e Lazzerotti hanno esercitato condotte estorsive. A Noia si contestano altri 3 episodi estorsivi, uno dei quali in concorso con Saverio D’Aria. Noia avrebbe costretto delle persone già vittime di usura nell’ambito di un altro processo già in corso a Santa Maria Capua Vetere, ad incassare una somma di denaro, quale risarcimento del danno che poi, veniva restituita, dietro costrizione, al reo.

recale usura estorsioni arrestati negano responsabilita
© Riproduzione Riservata

POTREBBE INTERESSARTI

clicca qui per ridurre


ARTICOLI CORRELATI

Seguici


Per offrirti il miglior servizio possibile il giornale utilizza cookies. Continuando la navigazione nel sito autorizzi l’uso dei cookies.