Continua a seguire NOI CASERTA anche sui Social Network

Reggia di Caserta, la rabbia di Caputo: `Vanvitelli si sta rivoltando nella tomba`. E Sommese chiama la Soprintendenza

08 / 05 / 2014

|

Redazione

Stampa l'articolo


Invia l'articolo


«Il crollo che ha colpito la Reggia di Caserta è l’ultimo segnale di allarme di una ricchezza del territorio che chiede aiuto». Nicola Caputo, consigliere regionale del Pd in Campania e candidato alle elezioni europee lancia un duro monito: «Da mesi sono pronti quasi dieci milioni di euro per far partire i lavori alla facciata che è ormai transennata da due anni ma non si riesce a far partire i lavori per la lentezza dell’iter burocratico. Non aspettiamo di fare la fine di Pompei con crolli e furti. E’ un colpo al cuore vedere il palazzo reale circondato dalle transenne. Vanvitelli si sta rivoltando nella tomba nel vedere come viene trattata la sua creatura». Preoccupato anche l'assessore regionale Pasquale Sommese che ha affermato: «Non possiamo permettere che dopo Pompei anche un altro grande patrimonio Unesco che è la Reggia di Caserta sia messo in pericolo dalla mancata manutenzione. E' necessario prevenire subito questi problemi. La Regione è pronta a sostenere la Soprintendenza, ma va messo in atto un piano serio condiviso di rilancio e valorizzazione. Valorizzazione che, non mi stancherò mai di ripetere, passa soprattutto attraverso una programmazione di eventi che comporti l'effettiva fruizione del bene culturale".
caserta reggia nicola caputo pasquale sommese pasquale sommese crolli
© Riproduzione Riservata

POTREBBE INTERESSARTI

clicca qui per ridurre


ARTICOLI CORRELATI

Seguici


Per offrirti il miglior servizio possibile il giornale utilizza cookies. Continuando la navigazione nel sito autorizzi l’uso dei cookies.