Continua a seguire NOI CASERTA anche sui Social Network

Riconsegnata la mano d`oro di Don Peppe Diana

22 / 04 / 2012

|

Giuseppe Perrotta

Stampa l'articolo


Invia l'articolo


'Mia madre soffriva, per noi e' una buona domenica'

  ''L'avevo detto che si trattava di balordi, appena hanno visto la reazione che hanno provocato con il furto nella gente di Casale e nelle istituzioni hanno capito di aver commesso un grosso errore. Mia madre finalmente si e' tranquillizzata''. Cosi' Emilio Diana, fratello di don Peppe, il sacerdote ucciso dai Casalesi il 19 marzo del 1994, commenta il ritrovamento della mano d'oro rubata dal sepolcro in cui riposa il sacerdote ucciso dalla camorra il 19 marzo del 1994
Cronaca Aversa camorra gps gps
© Riproduzione Riservata

POTREBBE INTERESSARTI

clicca qui per ridurre


ARTICOLI CORRELATI

Seguici


Per offrirti il miglior servizio possibile il giornale utilizza cookies. Continuando la navigazione nel sito autorizzi l’uso dei cookies.

     
http://api.viralize.tv/vast/?zid=AABDjcQFjsvezgFO&u=noicaserta.it