Continua a seguire NOI CASERTA anche sui Social Network

Riduzione dei rifiuti, il piano del sindaco di Santa Maria CV Di Muro: ‘Educare i bambini nelle famiglie e nelle scuole’

21 / 11 / 2013

|

Sofia Papale

Stampa l'articolo


Invia l'articolo


“L’educazione dei bambini e dei ragazzi a partire dalle famiglie e dalle scuole”. Questo il punto di partenza, a detta del sindaco di Santa Maria Capua Vetere Biagio Di Muro, per risolvere il problema dello sversamento dei rifiuti. Presente alla conferenza stampa di stamattina presso la sala giunta del Comune di Santa Maria Capua Vetere anche l'assessore Donato Di Rienzo, con l’obiettivo di illustrare le importanti iniziative programmate dall'amministrazione comunale in occasione della settimana europea per la riduzione dei rifiuti. In primis è stato stampato, a costo 0, un giornalino contenente un fumetto dal titolo “L’invasione delle pattumix”, che illustra l’avventura di cinque eroi che senza rendersene conto producono molti rifiuti con il loro atteggiamento e il loro stile di vita. Il giornalino, realizzato grazie allo sponsor della Dhi, da domani sarà diffuso in tutte le scuole elementari e medie. Ma per arginare il problema dei rifiuti saranno attuate iniziative sicuramente più concrete di un giornalino, in primis sarà aperto l’Istituto dei Riuso per evitare sprechi ambientali ed economici, dove i cittadini potranno consegnare gli oggetti, in buono stato, che non utilizzano più e che saranno messi a disposizione delle persone più bisognose. Ma, cosa più importante, grazie alla creazione degli orti comunali, verranno ripulite quelle zone che sono attualmente sedi di vere e proprie discariche abusive, come l’area antistante il rione Iacp in località Grattapulci. Altri progetti che bollono in pentola sono l’eliminazione degli uffici eco che consegnano le buste, le quali dovranno essere fornite da una macchina inserendo il codice fiscale, ma anche la riduzione di grandi quantità di plastica che vengono prodotte nella città, ad esempio da quegli istituti che forniscono servizi di refezione, che potranno evitare di usare stoviglie di plastica. “Ci avviamo verso la Tia”, queste le parole dell’assessore Donato di Rienzo, la Tia è la Tariffa di Igiene Ambientale (oggi sostituita dalla Tariffa Rifiuti e Servizi), vale a dire il sistema di finanziamento comunale della gestione dei rifiuti e della pulizia degli spazi comuni, introdotto in Italia dal decreto Edoardo Ronchi, all'epoca Ministro dell'Ambiente, e destinata a sostituire progressivamente la Tarsu, la Tassa sui rifiuti solidi urbani.
santa maria capua vetere comune rifiuti conferenza conferenza biagio di muro
© Riproduzione Riservata

POTREBBE INTERESSARTI

clicca qui per ridurre


ARTICOLI CORRELATI

Seguici


Per offrirti il miglior servizio possibile il giornale utilizza cookies. Continuando la navigazione nel sito autorizzi l’uso dei cookies.