Continua a seguire NOI CASERTA anche sui Social Network

Riforma del catasto, pronta una ‘mazzata’ per i proprietari di casa

22 / 07 / 2013

|

Redazione

Stampa l'articolo


Invia l'articolo


La proposta di legge 1122 sulla riforma del catasto ha già cominciato il suo iter parlamentare, e se dovesse andare in porto rivoluzionerebbe l'attuale valutazione degli immobili. In primis questa avverrà sulla base dei metri quadrati e non più dei vani catastali: la base del calcolo saranno i valori dell'osservatorio del mercato immobiliare redatto dall'Agenzia delle Entrate, che suddividono i Comuni per zone e già forniscono valori di vendita e locazione a metro quadrato. Ciò che preoccupa il contribuente è che, a parità di aliquote, un catasto basato sui valori dell’agenzia delle entrate porterebbe a un forte incremento delle imposte. Questo perché i valori di mercato identificati dall'Agenzia delle Entrate sono più alti dei valori adottati ai fini imu e per le imposte di acquisto per l'abitazione principale. A Milano, ad esempio, una casa media ai fini dell'imu aumenterebbe del 3,8% e del 97,5% ai fini dell'acquisto. A Roma i valori sono rispettivamente del 44,5% e del 110,2%. Una soluzione sarebbe quella di rivedere le aliquote al ribasso, nel caso contrario si attende una vera e propria mazzata per i proprietari di casa.
riforma catasto casa proprietari proprietari immobili
© Riproduzione Riservata

POTREBBE INTERESSARTI

clicca qui per ridurre


ARTICOLI CORRELATI

Seguici


Per offrirti il miglior servizio possibile il giornale utilizza cookies. Continuando la navigazione nel sito autorizzi l’uso dei cookies.