Continua a seguire NOI CASERTA anche sui Social Network

CLAMOROSO | Ingegnere acquista una casa all' asta: picchiato da ex vigile e figlio. I NOMI

31 / 10 / 2018

|

Redazione

Stampa l'articolo


Invia l'articolo


I Carabinieri della Stazione di Santa Maria a Vico, nel corso della mattinata odierna, hanno eseguito 2 ordinanze di custodia cautelare agli arresti domiciliari nei confronti di RIVETTI Vincenzo, 60eenne e RIVETTI Michele 28enne (padre e figlio) nonché un obbligo di presentazione alla P.G., nei confronti DI Nuzzo Salvatore, 23enne (genero di Rivetti Vincenzo). I provvedimenti sono stati emessi dall’ufficio Gip del Tribunale di Santa Maria Capua Vetere.  I tre soggetti, tutti di San Felice a Cancello, sono ritenuti responsabili dei reati di rapina aggravata, lesioni personali ed estorsione aggravata, commessi in data 28 aprile 2018 ai danni di un 55enne ingegnere di Maddaloni.

In particolare i tre, in concorso tra loro, hanno tentato di costringere la vittima, picchiandolo e minacciandolo di morte, a sospendere la procedura esecutiva azionata nei confronti di Rivetti Vincenzo riguardante la propria abitazione che l’ingegnere aveva acquistato all’asta. Nel corso dell’aggressione l’ingegnere fu rapinato anche del cellulare.

L’inchiesta riguarda, stando alle prime informazioni raccolte, alcune minacce nei confronti di un uomo del posto: tutto sarebbe nato dopo l’acquisto all’asta dell’abitazione di Rivetti, sita nella zona del mercato di Santa Maria a Vico. Da lì i rapporti sono diventati tesi fino ad episodi ritenuti minatori, finiti sulla scrivania degli inquirenti.

L’indagine sarebbe proprio partita da una segnalazione e poi, una volta ottenuti i riscontri investigativi, il gip ha emesso il provvedimento cautelare che porrà l’ex vigile agli arresti domiciliari. Rivetti era già stato destituito dal corpo dei vigili urbani nel 2016 dopo essere stato coinvolto in un’inchiesta che destò molto scalpore: venne scoperto dalle telecamere del supermercato Eurospin di Cancello Scalo a rubare in più occasione salumi e formaggi dal banco frigo. Per lui ci fu pure l’accusa di peculato poichè si recava nell’attività commerciale alla guida dell’auto di servizio.

RISSA picchiato
© Riproduzione Riservata

POTREBBE INTERESSARTI

clicca qui per ridurre


ARTICOLI CORRELATI

Seguici


Per offrirti il miglior servizio possibile il giornale utilizza cookies. Continuando la navigazione nel sito autorizzi l’uso dei cookies.