Continua a seguire NOI CASERTA anche sui Social Network

Rogo all`inceneritore di Acerra, paura a San Felice e Maddaloni: chiesto intervento della Procura

21 / 08 / 2012

|

Giuseppe Perrotta

Stampa l'articolo


Invia l'articolo


Un incendio molto probabilmente doloso in una delle piazzole dell'inceneritore di Acerra sta facendo tremare i comuni vicini di San Felice a Cancello e Maddaloni. Per tutta la giornata di domenica le due città casertane sono state invase dai fumi ma il pericolo è che dietro questi incendi ci possa essere qualcos'altro. A denunciato è il presidente nazionale dei Verdi Angelo Bonelli e il Commissario regionale Francesco Emilio Borrelli: ''Sembra incredibile ma a distanza di soli 5 mesi dal precedente incendio devastante di ecoballe all'impianto di Acerra si ripete lo stesso scenario e vanno in fumo altre 3mila balle di rifiuti che dovevano essere trasferiti all'adiacente termovalorizzatore. Ci domandiamo a chi sia affidato il controllo dell'area, chi siano i responsabili, cosa stia facendo l'esercito e se e' ancora presente sul territorio. In soli 5 mesi abbiamo assistito a due incendi devastanti che hanno distrutto e stanno incenerendo molte migliaia di balle'. Una vicenda su cui insistiamo nel chiedere una inchiesta della Procura perche' non e' possibile che i vertici della societa' che gestisce l'impianto di Acerra che ogni settimana guadagna milioni di euro per questa attivita', la Regione e la Provincia non si assumano le proprie responsabilita' dinnanzi alla legge per questo ennesimo disastro ambientale che doveva essere evitato".
Cronaca Maddaloni San Felice a Cancello Pignataro Maggiore Pignataro Maggiore Piana di Monte Verna
© Riproduzione Riservata

POTREBBE INTERESSARTI

clicca qui per ridurre


ARTICOLI CORRELATI

Seguici


Per offrirti il miglior servizio possibile il giornale utilizza cookies. Continuando la navigazione nel sito autorizzi l’uso dei cookies.