Continua a seguire NOI CASERTA anche sui Social Network

Giovane casertano al Salone del Libro. Intervista a Francesco Ambrosio

29 / 04 / 2018

|

Ottavia Gaio

Stampa l'articolo


Invia l'articolo


Dal 10 al 14 maggio si terrà la nuova edizione del Salone del Libro, la più importante manifestazione italiana nel campo dell’editoria che ha luogo ogni anno nella splendida città di Torino. “Un giorno, tutto questo” è il nuovo slogan della fiera che invita gli ospiti a ragionare insieme sull’idea di futuro: come sarà il mondo che ci aspetta? Al Salone del Libro sarà presente tutta l’editoria italiana, dalle piccole case editrici ai grandi gruppi editoriali, che torneranno finalmente a Torino dopo un anno di assenza.

Tra i vari stand presenti in fiera troveremo anche quello degli Scrittori Emergenti Uniti (S.E.U), un’associazione nata dall’unione di un gruppo di autori (self published e non) che ha l’obiettivo di condividere risorse ed esperienze. Lo stand degli scrittori emergenti darà ai visitatori l’opportunità di conoscere le opere, i progetti e i desideri di autori come Francesco Ambrosio, giovane campano nato a Caserta, già vincitore di diversi e importanti premi letterari. Lo abbiamo sentito per conoscerlo meglio e soprattutto per sapere come ci si sente ad essere uno dei pochi campani emergenti al Salone del Libro.

Come è nata la sua passione per la scrittura, quando si è accorto di voler fare lo scrittore?

Già da ragazzo avevo questa passione, ma solo negli ultimi tre anni ho iniziato a coltivarla senza più fermarmi. Nel 2015 ho capito quanto fosse importante per me la scrittura.

Si ispira a qualcuno quando scrive?

Mi ispiro alla vita e a situazioni che potrebbero adattarsi meglio ai miei fantasy.

Cosa le piace leggere?

Leggo molti thriller storici e fantasy e di tanto in tanto anche libri non di genere e di poesia.

Sta scrivendo qualcosa adesso?

Per ora sto pensando alla promozione dell’ultimo libro “Malkha, le avventure del giovane Nedo”, che esporrò ad alcune fiere tra Comicon, Salone del Libro di Torino e Bosco in fantasy, a cui si aggiungeranno di sicuro altre iniziative.

Come si sente a partecipare al prossimo Salone del Libro?

Mi sento emozionato, è la prima grande fiera a cui avrò l’onore di partecipare. Esporrò il mio ultimo libro insieme a quelli di altri autori, presso lo stand del S.E.U. Il mio libro sarà esposto dal 10 al 14, per tutta la durata dell’evento.

Gli facciamo un grande in bocca al lupo!

francesco ambrosio
© Riproduzione Riservata

POTREBBE INTERESSARTI

clicca qui per ridurre


ARTICOLI CORRELATI

Seguici


Per offrirti il miglior servizio possibile il giornale utilizza cookies. Continuando la navigazione nel sito autorizzi l’uso dei cookies.