Continua a seguire NOI CASERTA anche sui Social Network

Salvaguardare l` Antica Capua, nasce l`Associazione Catabulum.

28 / 06 / 2012

|

Giuseppe Perrotta

Stampa l'articolo


Invia l'articolo


E’ già una grossa realtà la nuova Associazione culturale “ Catabulum “, che ieri sera ha eletto l’ex Assessore Mario Tudisco Presidente del sodalizio civico; mentre alla carica di Presidente onorario è stato proposto il Deputato di Brescia l’Onorevole Paolo Corsini autore della famosa Interrogazione parlamentare sulla revoca dell’ex delegato del Sindaco Di Muro e sugli importantissimi ritrovamenti archeologici  nei paraggi della Chiesa Madonna delle Grazie. Secondo il parere dello stesso Mario Tudisco la nuova Associazione arriverà a contare presto un centinaio di iscritti: segno, questo, evidente dell’interesse che circonda le emergenze archeologiche dell’Antica Capua che opportunamente valorizzate potrebbero dare la stura anche a una nuova ondata occupazionale strettamente legata a un turismo culturale che in altre realtà già costituisce un vero e proprio indotto economico di grande rilievo. Tra gli aderenti anche personalità non sammaritane come la Dottoressa Maria Luisa Nava ( direttrice del Museo di Capua ), il Professor Sergio Tanzarella ex Deputato e intellettuale di fama europea e la Dottoressa Francesca Nardi direttrice di TV Luna. Naturalmente all’appello ha risposto presente anche una gloria della musica jazz mondiale qual è il sammaritano chitarrista Pietro Condorelli. Tra i sammaritani spiccano i nomi dell’Architetto Alfredo Di Patria e di numerosi professionisti della Città del Foro. “ Di meglio in così poco tempo davvero non si poteva fare – spiega Mario Tudisco – sono rimasto commosso nel vedere tante persone aderire al Catabulum. E tutte motivate solo ed esclusivamente dalla voglia di partecipare alla vita culturale della nostra Città. In particolare, tutti questi amici hanno a cuore il giacimento di preesistenze storiche presenti nel nostro sottosuolo e tutti insieme cercheremo di dare loro massima visibilità e fruibilità. In pochi sanno, infatti, che nell’Antica Capua e nello specifico in proprietà private esistono circa trecento Siti Archeologici mai aperti al pubblico nonostante gli accordi sottoscritti dalla Soprintendenza con i proprietari in questione. Inoltre, quando ero Assessore mi fu data notizia del ritrovamento di una bellissima statua sotto il Cinema Politeama, che probabilmente non era un pezzo unico. Da qui, ancora più di ieri la necessità di una Mappa Archeologica per fare il punto della situazione e catalogando i vari siti scegliere quali hanno una grande rilevanza storica e culturale. Una ultima annotazione: sono ancora più contento perché nella Associazione hanno deciso di far parte numerose donne!”.
Politica S.M.C.V Cultura Villa Literno Villa Literno Capodrise
© Riproduzione Riservata

POTREBBE INTERESSARTI

clicca qui per ridurre


ARTICOLI CORRELATI

Seguici


Per offrirti il miglior servizio possibile il giornale utilizza cookies. Continuando la navigazione nel sito autorizzi l’uso dei cookies.