Continua a seguire NOI CASERTA anche sui Social Network

PESTATO A SANGUE | Nipote dei Belforte vittima di aggressione. Svaligiato il deposito

15 / 04 / 2018

|

Redazione

Stampa l'articolo


Invia l'articolo


Un' aggressione violenta, sulla quale indaga la polizia, è avvenuta questa notte nella zona industriale nord di Marcianise. Ignoti, poco dopo mezzanotte, hanno, infatti, fatto irruzione all'interno del deposito della ditta di logistica Number One.

Ad avere la peggio è stato un giovane vigilante, Salvatore Belforte, 22 anni, di Marcianise, che lavora presso una società che si occupa della sicurezza tra le ditte della zona Asi. E' stata propria la guardia giurata a lanciare l'allarme: il ragazzo, nipote dei boss Domenico e Salvatore Belforte, (ma senza pendenze con la giustizia) ha lanciao l' allarme dicendo di essere stato vittima di una rapina nel deposito che stava sorvegliando. 

Il colpo è scattato pochi minuti dopo mezzanotte quando tre malviventi, tutti incappucciati hanno fatto irruzione all'interno del gabbiotto dove il giovane sta completando il suo turno di lavoro. Il 22enne è stato pestato a sangue dai banditi che lo hanno legato e sono riusciti a portare via, due rimorchi scappando in pochi minuti dal luogo della rapina. Il Belforte è riuscito a dare l'allarme soltanto due ore dopo e quando i poliziotti ed i colleghi della vigilanza sono giunti sul posto, il commando aveva già fatto perdere le proprie tracce.

belforte marcianise
© Riproduzione Riservata

POTREBBE INTERESSARTI

clicca qui per ridurre


ARTICOLI CORRELATI

Seguici


Per offrirti il miglior servizio possibile il giornale utilizza cookies. Continuando la navigazione nel sito autorizzi l’uso dei cookies.