Continua a seguire NOI CASERTA anche sui Social Network

94 INDAGATI Carabinieri in ospedale contro medici ed infermieri assenteisti

24 / 02 / 2017

|

Valentina Martinisi

Stampa l'articolo


Invia l'articolo


Stamattina maxi blitz dei carabinieri all’ospedale Loreto Mare di Napoli, dove molti dipendenti sono stati raggiunti da ordinanza di custodia cautelare per truffa ai danni di Ente pubblico e falsa attestazione di presenza. Tra loro anche alcuni casertani. Si tratta di Ciro Rea, 65enne di San Felice a Cancello, finito agli arresti domiciliari nella sua abitazione di via Roma; Domenico Esposito, 68 anni di San Prisco; Maria Antonietta La Marca, 43 anni di Caiazzo; Raffaele Limone, 54 anni di Villa di Briano. Da filmati e intercettazioni, oltre 500 servizi di osservazione e pedinamento durati 2 anni, sono emersi migliaia di episodi di assenteismo da parte di 94 dipendenti. I carabinieri del Gruppo tutela salute e del Nas di Napoli hanno eseguito un’ordinanza di custodia cautelare ai domiciliari emessa dal gip di Napoli su richiesta della Procura nei confronti di 55 persone, mentre sono in totale 94 gli indagati. Tra loro ci sono un neurologo, un ginecologo, 9 tecnici di radiologia, 18 infermieri professionali, 6 impiegati amministrativi, 9 tecnici manutentori e 11 operatori sociosanitari che sono stati raggiunti da un provvedimento di custodia cautelare con il beneficio dei domiciliari. Ciò che avveniva era una ‘strisciatura plurima’ dei badge da parte di dipendenti, che facevano risultare ingresso e presenza nell’ospedale di colleghi in realtà assenti e impegnati in faccende private. I controlli sul posto hanno fatto emergere anche l’assenza di dipendenti dell’Ufficio rilevazioni presenze e assenze, ovvero di coloro che avrebbero dovuto assicurare i controlli per il rispetto delle clausole contrattuali. Uno di loro, in orario di servizio, andava a fare lo chef in una struttura alberghiera del nolano. Due operatori socio sanitari che avevano la disponibilità di 20 badge li passavano nella macchina marcatempo quotidianamente, a seconda dei turni di servizio dei colleghi da coprire che mandavano sms o telefonavano per chiedere il favore. Un medico che risultava presente se ne era andato invece in taxi a giocare a tennis, a sbrigare incombenze di carattere privato oppure a fare compere in gioielleria.

Gli indagati: Amendola Salvatore 1957 Napoli (Secondigliano), Amiranda Gennaro 1951 Napoli (Centro Direzionale), Angrisani Carmela 1954 Napoli (Montesanto), Ascione Immacolata 1972 Portici, Auricchio Gennaro 1949 Boscotrecase, Avvisato Pasquale 1951 San Giorgio a Cremano, Barone Giacomo 1963 Napoli (Fuorigrotta,) Biancardo Salvatore 1966 Frattaminore, Boni Patrizia 1967 Napoli (Chiaiano), Bucciano Anna 1954 Napoli (Montecalvario), Carotenuto Iride 1955 Scafati, Carrella Carmela 1960 Casalnuovo, Cataldo Emilia 1959 San Giuseppe Vesuviano, Caturano Ferdinando 1956 Napoli (Barra), Chianese Angela 1970 Napoli (Soccavo), Cicciotti Anna 1958 Pollena Trocchia, Ciamillo Alberto 1960 Napoli (Posillipo), Collaro Ferdinando 1952 Scafati, D’Amore Vincenza 1959 Somma Vesuviana, D’Antonio Assunta 1974 Sant’Antimo, De Bellis Luisa 1954 Napoli (Pendino), De Matteo Giovanni 1955 Nola, De Rosa Francesca 1972 Napoli (Porto), Di Capua Catello 1969 Castellammare di Stabia, Di Finizio Stefania 1973 Napoli (Secondigliano), Esposito Domenico 1949 San Prisco, Esposito Giancarlo 1976 Sant’Antonio Abate, Esposito Giovanni 1957 Napoli (Ponticelli), Esposito Giuseppe 1972 San Vitaliano, Fiorillo Ciro 1967 Camposano, Gallo Alfonso 1956 Boscotrecase, Gargiulo Giuseppe 1965 Grottammare (AP), Gattone Granato 1965 Torre del Greco, Guastaferro Giuseppe 1965 Casoria, Guida Pasquale 1960 Napoli (San Carlo Arena), Iaccarino Silvana 1952 Pozzuoli, Iula Francesco Vincenzo 1950 Napoli (Rione Traiano), La Marca Maria Antonietta 1974 Caiazzo, La Marca Mario 1954 Portici, Lanzetta Maurizio 1971 Napoli (Montesanto), Librera Anna 1966 Sant’Anastasia, Limone Raffaele 1963 Villa di Briano, Lombardo Alfredo 1967 Napoli (Pianura), Longobardo Antonio 1955 Torre del Greco, Lucci Mario Michele 1950 Monte di Procida, Maione Domenico 1956 Casoria, Marchione Roberto 1973 Marano di Napoli, Marrafino Giuseppe 1951 Nocera Inferiore, Mennella Pasquale 1960 Torre del Greco, Montanino Pasquale 1960 Cardito, Napoli Mario 1971 Napoli (Miano), Osvidi Santola 1964 Napoli (Ponticelli), Pagliariccio Davide 1965 Napoli (corso Malta), Panariello Carmela 1965 Sant’Anastasia, Panico Letizia 1960 Sant’Antimo, Pellecchia Francesco 1951 Melito, Perrella Giovanni 1953 Casoria, Polito Stanislao 1975 Pompei, Pollio Maria Rosaria 1970 Portici, Porciello Luigi 1964 Casalnuovo, Rea Ciro 1952 San Felice a Cancello, Ricozzi Tommaso 1957 Napoli (Chiaia), Rivano Giuseppe 1958 Napoli (Ponticelli), Romano Pasquale 1972 Napoli, Ruggiero Carmelo 1963 Ercolano, Rutolo Luigia 1963 Torre del Greco, Sapio Salvatore 1977 Marigliano, Schioppo Domenico 196 Napoli (Pianura), Schisano Vincenzo 1952 Giugliano, Tavone Luciana 1968 Scisciano, Torre Ciretto 1956 Portici, Tranchini Rosario 1955 Napoli (Posillipo), Trivellini Vittorio 194 Napoli (Mergellina), Trocciola Antonio 1966 Sant’Anastasia, Trotta Salvatore 1954 Casalnuovo, Varriale Eugenio 1958 Napoli (San Pietro Patierno), Villani Giuseppe 1962 Angri, Vitiello Carla 1981 Napoli (Poggioreale), Vitiello Vincenzo 1948 Torre del Greco, Zaffo Pasquale 1956 Arzano.

san felice a cancello assenteismo ospedale loreto mare carabinieri indagati
© Riproduzione Riservata

POTREBBE INTERESSARTI

clicca qui per ridurre


ARTICOLI CORRELATI

Seguici


Per offrirti il miglior servizio possibile il giornale utilizza cookies. Continuando la navigazione nel sito autorizzi l’uso dei cookies.

     
http://api.viralize.tv/vast/?zid=AABDjcQFjsvezgFO&u=noicaserta.it