Continua a seguire NOI CASERTA anche sui Social Network

Santa Maria a Vico esclusa, niente fondi per l'edilizia scolastica

29 / 07 / 2015

|

Redazione

Stampa l'articolo


Invia l'articolo


E' stata stilata due giorni fa la lista dei 1215 progetti approvati dal Banca Europea per gli Investimenti. La BEI aveva messo a disposizione 905 milioni di euro per le progettualita' di edilizia scolastica; i comuni d'Italia potevano accedervi presentando un progetto per la manutenzione ordinaria e straordinaria degli edifici scolastici. "Lascia riflettere come la Campania abbia un esiguo numero di progetto e lascia perplessi il perche', tra i vari progetti, non compaia nessun progetto del Comune di Santa Maria a Vico. Unico progetto della Valle approvato e' del Comune di Cervino". Lo dichiara il presidente de "La Svolta", Domingo Diglio, che continua: "E' un peccato che tra i vari progetti approvati in Campania, seppur pochi, manchi nella lista quello del Comune di Santa Maria a Vico. Noi ci auspicavamo che questa amministrazione, costola della vecchia, potesse usufruire di fondi europei per l'edilizia scolastica per migliorarne la vivibilita'; molto spesso i nostri bambini studiano in aula mal ridotte e questa poteva essere una buona occasione per un ammodernamento delle aule. Spero vivamente che, almeno la partecipazione da parte del nostro Comune, ci sia stata e che per venga presentato un progetto per l'annualita' 2016 del triennio 15-17; anche noi de "La Svolta", come associazione impegnata nel sociale, stiamo studiando le varie progettualita' per poter accedere ai vari fondi destinati al sociale." Il fondo della BEI non si e' esaurito dalle richieste di quest'anno e l'avanzo di circa 166 milioni di Euro sara' destinato all'annualita' 2016 dove si auspica che Santa Maria a Vico e anche gli altri comuni della Valle possano accedervi.

 

santa maria a vico esclusa progetti fondi edilizia scolasta bei
© Riproduzione Riservata

POTREBBE INTERESSARTI

clicca qui per ridurre


ARTICOLI CORRELATI

Seguici


Per offrirti il miglior servizio possibile il giornale utilizza cookies. Continuando la navigazione nel sito autorizzi l’uso dei cookies.