Continua a seguire NOI CASERTA anche sui Social Network

CAMORRA IN COMUNE L'arresto del sindaco Di Muro diventa un caso parlamentare

13 / 05 / 2016

|

Redazione NoiCaserta

Stampa l'articolo


Invia l'articolo


Primo grosso risultato del Comitato "Cominciamo da noi" sul caso Santa Maria Capua Vetere relativo all'indagine per camorra che ha portato all'arresto il sindaco Biagio Di Muro e del dirigente Roberto Di Tommaso. E' stata formalmente presentata alla Camera un'interrogazione al Presidente del Consiglio dei Ministri, al Ministro dei Beni e delle Attività Culturali e del Turismo, al Ministro dell'Interno di cui è prima firmataria Celeste Costantino di Sinistra Italiana-SEL.

L'interrogazione, che si fonda su un'attenta analisi dei fatti e tiene conto della richiesta avanzata al prefetto di Caserta di nominare con la massima urgenza una commissione di accesso per il comune di Santa Maria Capua Vetere e, nell'attesa che la magistratura continui a fare chiarezza, di intervenire perché non si tengano le prossime elezioni amministrative, pone i seguenti quesiti: "se il Governo sia a conoscenza dei fatti esposti in premessa; se il Ministro dei beni e delle attività culturali e del turismo non ritenga di dover avviare una verifica rispetto alle collaborazioni con la società Lande srl, e che bilancio possa fornire, specie alla luce delle nuove inchieste e degli ultimi arresti, il Ministero dell'interno rispetto ad un commissariamento di soli 6 mesi del comune sammaritano".

"Quest'atto – si legge in una nota del Comitato - restituisce senso ed energia a chi, come noi, sta provando a contrastare l'assuefazione al sistema di collusione e contiguità con il malaffare, di commistione tra affari leciti ed illeciti, di politiche e clientele senza puntare il dito contro gli indagati di turno ma partendo dalle responsabilità diffuse. C'è bisogno di forza, coraggio e decisione per riemergere dal silenzio omertoso dei tanti che continuano far finta di niente, sostenendo che nulla ci sia e nulla sia accaduto e per attivare energie dirompenti e dinamiche virtuose. È proprio questa la sensazione che viviamo da dieci giorni, da quando abbiamo ufficializzato il Comitato 'Cominciamo da Noi' per impegnarci in una battaglia di legalità e trasparenza per la città di Santa Maria Capua Vetere: una scossa di energia positiva che ha attraversato centinaia di cittadini sammaritani, andando oltre la Città del Foro, raggiungendo gli angoli più impensabili della Penisola. Da ogni parte del Paese ci è arrivato forte il sostegno e l'adesione di singole persone, associazioni, movimenti e forze politiche che condividono la nostra battaglia, che hanno colto chiaramente la nostra voglia di tornare ad essere protagonisti nella nostra terra, l'esigenza di non essere più considerati solo comparse in un brutto film che vede protagoniste le interazioni tra i soliti noti del sistema imprenditoriale, amministrativo e camorristico".

Di questo si discuterà domenica 15 Maggio a Santa Maria Capua Vetere alle 17, presso il Salone degli Specchi del Teatro Garibaldi. Interverranno Celeste Costantino (Deputata - Commissione parlamentare antimafia), Peppe De Cristofaro (Senatore - Commissione parlamentare antimafia), Maria Pia Pizzolante (Portavoce Nazionale TILT!), Marco Furfaro (Comitato Nazionale Sinistra Italiana), Pasquale Iorio (Portavoce Forum Terzo Settore), Gianni Solino (Referente Provinciale Libera Caserta), Valerio Taglione (Coordinatore del Comitato Le Terre di Don Peppe Diana), Alessandro Buffardi (Consigliere Comunale di Castel Volturno), Salvatore Minieri (Giornalista e Scrittore), Concetta Gentili (Avvocata - Cooperativa E.V.A.), Davide Paolino (Redazione Lercio.it), Peppe Pagano (NCO). A moderare l'incontro sarà il professore Giovanni Cerchia (Università degli Studi del Molise).

santa maria capua vetere biagio di muro camorra arrestato interrogazione parlamentare celeste costantino
© Riproduzione Riservata

POTREBBE INTERESSARTI

clicca qui per ridurre


ARTICOLI CORRELATI

Seguici


Per offrirti il miglior servizio possibile il giornale utilizza cookies. Continuando la navigazione nel sito autorizzi l’uso dei cookies.