Continua a seguire NOI CASERTA anche sui Social Network

Blitz in commissione, saltano gli accordi. Di Monaco fa 'gruppo' con Mastroianni e Viscardo

04 / 08 / 2016

|

Giuseppe Perrotta

Stampa l'articolo


Invia l'articolo


Rispetto zero, almeno per i patti siglati per le commissioni consiliari. L'avvio dell'amministrazione comunale di Santa Maria Capua Vetere capeggiata da Antonio Mirra non inizia nel migliore dei modi almeno per quel che concerne i rapporti con l'opposizione. Il primo strappo è avvenuto sull'elezione del presidente della Prima Commissione che, stando agli accordi presi, sarebbe dovuto essere Francesco Di Nardo del Partito democratico, sul quale sarebbero dovuti convergere anche i 2 voti della maggioranza. Ed invece è stato messo in atto un vero e proprio blitz con Gaetano Di Monaco (membro dell'opposizione) che è diventato presidente grazie ai voti dei due esponenti di maggioranza, Salvatore Mastroianni e Stefania Viscardo, che a quanto pare non hanno rispettato gli impegni assunti dal sindaco Antonio Mirra. Per questo motivo tutti i consiglieri di opposizione hanno sottoscritto un documento col quale chiedono a Di Monaco di rassegnare le dimissioni da presidente e di rispettare i patti sanciti per le commissioni. Ma in realtà dietro la mossa dei tre consiglieri comunali ci sarebbe la volontà di aprire un dialogo in vista di un possibile passaggio in maggioranza di Di Monaco.

santa maria capua vetere di monaco presidente commissione mastroianni viscardo
© Riproduzione Riservata

POTREBBE INTERESSARTI

clicca qui per ridurre


ARTICOLI CORRELATI

Seguici


Per offrirti il miglior servizio possibile il giornale utilizza cookies. Continuando la navigazione nel sito autorizzi l’uso dei cookies.