Continua a seguire NOI CASERTA anche sui Social Network

Elezioni, Capitelli: “Se non cambio le cose entro 1 anno vado a casa”

29 / 02 / 2016

|

Valentina Martinisi

Stampa l'articolo


Invia l'articolo


Il candidato sindaco di Santa Maria Capua Vetere Rino Capitelli, auspica la costruzione di un polo del centrodestra in città, che lo possa sostenere nella sua cavalcata alla conquista della fascia di primo cittadino: “Come già detto in diverse occasioni, voglio costruire in città un vero polo di centrodestra. Non ho mai chiuse le porte a nessuno tranne a coloro che anziché di costruire volevano rompere, e si dilettavano a fare i ballerini. Non ho mai criticato gli uomini della vecchia amministrazione se non la coalizione che si costruì per far perdere il centrodestra con l'allora nostro candidato, l’avvocato Simoncelli. Giochi di potere fatti dall'alto per vendersi santa Maria Capua Vetere a favore di altre città”. Capitelli sostiene che Mattucci e Di Muro sono forze politiche di centrodestra e che per motivi politici, alle amministrative di 5 anni fa, presero parte alla competizione elettorale con liste civiche, “Andando contro le loro vere tendenze”. “Da quando abbiamo il partito di Forza Italia nelle nostre mani, si è fatta pulizia generale – continua Capitelli - scartando tutti quei nomi che miravano esclusivamente a salire in cattedra per i propri interessi. Ora è il tempo di cambiare marcia. Le nostre liste civiche più Forza Italia, più mi auguro che si possano avvicinare a noi partiti come il Nuovo PSI, Noi con Salvini, Fratelli d'Italia di Giorgia Meloni, Lega Italia di Giovanni Boccolato e tutte le liste civiche che si riconoscono nel vero centrodestra, che mi possano supportare a vincere queste elezioni. Ribadisco che se ci metto la faccia, verrà adottata una politica condivisa con tutto lo schieramento che ne farà parte, ma il programma dovrà allo stesso tempo essere condiviso da tutti verso i 3 punti cruciali che ho dichiarato in conferenza stampa. Politica di sicurezza, sociale verso famiglie bisognose e di sviluppo economico verso commercianti, artigiani e imprenditori. Senza dimenticare di sostenere tutte le attività sportive e culturali per i giovani e per lo sviluppo delle attività turistiche. A differenza di altri, io non dico... Voglio, voglio, voglio e ancora voglio. Dico una sola cosa: io faccio e se non riesco entro 1 anno a dare il segnale di svolta, non aspetto la sfiducia. Mi alzo e vado a casa. Chi è con me sappia che la politica è una passione che ho e non è di certo il mio lavoro”.

 

santa maria capua vetere elezioni rino capitelli candidato sindaco
© Riproduzione Riservata

POTREBBE INTERESSARTI

clicca qui per ridurre


ARTICOLI CORRELATI

Seguici


Per offrirti il miglior servizio possibile il giornale utilizza cookies. Continuando la navigazione nel sito autorizzi l’uso dei cookies.