Continua a seguire NOI CASERTA anche sui Social Network

Santa Maria Capua Vetere. Mastroianni contro la Cooperativa al Risparmio: 300mila euro di debiti nei confronti del Comune. E attacca l’amministrazione

12 / 09 / 2014

|

Redazione

Stampa l'articolo


Invia l'articolo


"Non è una nostra vittoria, ma è una vittoria della legalità e della città". Il referente dell'opposizione di centrodestra di Santa Maria Capua Vetere, Salvatore Mastroianni, commenta così la vicenda in merito alla Cooperativa Al Risparmio. "E' stato provato che quello che il sindaco Biagio Di Muro e l'assessore Carmine Munno avevano sostenuto nei primi giorni sulla polemica della cooperativa al Risparmio, e cioè che era tutto regolare, non corrispondeva evidentemente e assolutamente alla realtà delle cose. Ne è la prova la determina di annullamento posta in essere dal dirigente Roberto Di Tommaso della scrittura privata che paradossalmente lui stesso aveva realizzato con il titolare della cooperativa al risparmio Luigi Di Muro, cugino del sindaco. Con questo provvedimento la vicenda dei rapporti amministrativi tra la Cooperativa Al Risparmio e il governo cittadino di sinistra Mattucci-Di Muro-Stellato è tutt'altro che chiusa, anzi si amplia a macchia d'olio, infatti adesso abbiamo finalmente contezza, perché lo ha scritto lo stesso dirigente nella determina, che la Cooperativa Al Risparmio vanta un debito di circa trecentomila euro nei confronti del nostro comune. Sarebbe curioso accertare come si sia arrivati a tale somma spropositata, cioè se l'assessore al patrimonio Munno, il sempre puntuale assessore al Bilancio Carlo Troianiello, il responsabile dell'ufficio ragioneria Agostino Sorà e semmai anche il sindaco Biagio Maria di Muro, cugino del titolare della cooperativa, abbiano mai chiesto o verificato a qualsiasi titolo di regolarizzare questo tipo di rapporti. Altro filone da approfondire è quello relativo ai lavori di adeguamento che la Cooperativa Al Risparmio ha realizzato all'interno del capannone dell'ex palestra di basket, i cui importi sarebbero dovuti essere parzialmente scomputati dai pagamenti dei pigioni che ancora non abbiamo avuto la possibilità come opposizione di riscontrare dagli uffici comunali competenti. Stiamo aspettando di vedere i pareri di congruità degli uffici comunali competenti su tali interventi effettuati dal privato che andavano necessariamente messi sotto la lente di ingrandimento del Comune, visto che si tratta poi di somme che vanno a compensazione. Vorremmo anche sapere perché l'amministrazione comunale di sinistra Mattucci-Di Muro-Stellato, ad oggi, non ha ancora incassato i 120mila euro e passa che l'Ufficio Ambiente del Comune aveva all'epoca dell'incendio anticipato e che la Cooperativa avrebbe dovuto comunque restituire visto che l'incendio è datato 2010. Questi sono solo alcuni dei curiosi aspetti di questo vero e proprio 'Papocchio gestionale' che gli amministratori di sinistra guidati da Dario Mattucci, Biagio Di Muro e Giuseppe Stellato sono stati in grado di realizzare a discapito dei cittadini sammaritani ai quali, senza alcun indugio, viene chiesto oggi di pagare le imposte comunali al massimo delle aliquote". 

 

santa maria capua vetere salvatore mastroianni cooperativa al risparmio attacca debiti amministrazione
© Riproduzione Riservata

POTREBBE INTERESSARTI

clicca qui per ridurre


ARTICOLI CORRELATI

Seguici


Per offrirti il miglior servizio possibile il giornale utilizza cookies. Continuando la navigazione nel sito autorizzi l’uso dei cookies.