Continua a seguire NOI CASERTA anche sui Social Network

Santa Maria Capua Vetere. Mastroianni, De Riso e Bolognese firmano l'operazione verità

29 / 11 / 2014

|

Sofia Papale

Stampa l'articolo


Invia l'articolo


'Operazione verità' è il titolo della conferenza stampa indetta questa mattina presso il bar Cappiello di Santa Maria Capua Vetere, dalle forze politiche e civiche di opposizione di centrodestra in risposta alla conferenza che l'amministrazione comunale ha tenuto giovedì scorso per illustrare il lavoro svolto in questi anni. Salvatore Mastroianni, responsabile cittadino del Nuovo Centro Destra, ha tenuto a precisare che la brochure rilasciata dal sindaco con l'elenco dei lavori svolti è in realtà piena di "racconti e favole, era intenzione di questo meeting discutere di tale libretto dalla prima pagina per chiarire alcuni punti"- ha dichiarato Mastroianni -"in primis la ristrutturazione dell'ex casa comunale è stata finanziata all'epoca dell'amministrazione 'Giudicianni', così come la realizzazione del campo sportivo polivalente nel Rione Iacp, opera iniziata nel 2010". "Sul restauro dell'Arco Adriano "- ha continuato il responsabile cittadino del Ncd - "c'è un grosso punto interrogativo, infatti sulla brochure si parla solo di richiesta di finanziamento, e per quanto concerne l'elenco degli interventi sui plessi scolastici non si tratta di un intervento comunale in quanto sono finanziamenti realizzati dal Ministero e dal governo nazionale. C'è incertezza sul Piano Urbanistico Attuativo di piazza I Ottobre, e anche la villetta in via Sturzo è un progetto finanziato dall'amministrazione 'Giudicianni'. Ma l'autogol più grande è stato realizzato nel momento in cui hanno menzionato il palazzo 'Teti- Maffuccini', in quanto bisognerebbe chiedere a questa amministrazione tale palazzo a chi è stato confiscato. Per concludere la maggioranza non ha affrontato le tematiche del 'Campo Sorbo', delle periferie, delle industrie e fabbriche tanto sbandierate in campagna elettorale. Tirando le somme, in risposta alla brochure dell'amministrazione intitolata 'Finalmente', rispondo finalmente per la città che siamo arrivati quasi all'ultimo anno del mandato". Contestati durante la conferenza l'incremento delle Aliquote comunali, gli affidamenti diretti di somma urgenza pari a circa 150mila euro al mese e la rinegoziazione dei mutui. "Questo sindaco ha realizzato una campagna elettorale carica di menzogne, alle quali i sammaritani hanno abboccato" - ha dichiarato Paolo De Riso, rappresentante del Nuovo Psi -"Santa Maria Capua Vetere non è dotata di una struttura sportiva decente, sono tre anni che il sindaco inganna i tifosi del Gladiator, facendo lavori fittizi nello stadio e lasciandoli incompiuti. Allora io lancio un guanto di sfida: invitiamo tutta l'amministrazione a un confronto pubblico". Arturo Bolognese, rappresentante dell'associazione 'Iniziativa Meridionale', ha definito la brochure come un "Bignami che se non contenesse qualcosa di tragico potrebbe essere di barzellette e di sogni irrealizzabili. Vorrei sapere chi ha avuto effettivamente i 3 milioni di finanziamento per Palazzo Teti, chi li dovrà gestire e per quali finalità, in quanto quel palazzo storico non è stato modificato minimamente". Al termine dell'incontro Giuseppe Casillo, ex presidente del Comitato C1 Nord, ha menzionato le carenze riguardanti il Puc (Piano Urbanistico Comunale) e ha trattato il problema principale della salute pubblica, "Santa Maria Capua Vetere ha un'emergenza ambientale, che il direttore dell'Arpac ha confermato".

santa maria capua vetere salvatore mastroianni paolo de riso arturo bolognese giuseppe casillo sindaco di muro
© Riproduzione Riservata

POTREBBE INTERESSARTI

clicca qui per ridurre


ARTICOLI CORRELATI

Seguici


Per offrirti il miglior servizio possibile il giornale utilizza cookies. Continuando la navigazione nel sito autorizzi l’uso dei cookies.