Continua a seguire NOI CASERTA anche sui Social Network

Merola ci ripensa e torna in 'Campania Libera'

13 / 05 / 2017

|

Alessia Aulicino

Stampa l'articolo


Invia l'articolo


Dopo la rottura con i consiglieri comunali, rientra il caso di Michele Merola e del gruppo di Campania Libera. 

 “In seguito alla nota stampa del 10 aprile 2017, diramata dal consigliere regionale Luigi Bosco – ha dichiarato Merola -, che chiarisce a grandi lettere la bontà dei rapporti e il nuovo spirito di collaborazione e proposizione delle problematiche da affrontare tra Campania Libera e l'intera maggioranza del sindaco Mirra, alla luce della giusta dichiarazione di voto effettuata dalla capogruppo all'ultimo consiglio comunale in occasione della votazione sul bilancio di previsione 2017, ho ritenuto opportuno incontrare l'onorevole Bosco, insieme al gruppo di amici della prima ora a me vicino, al fine di valutare l'opportunità di riprendere il percorso politico locale che abbracci e si richiami ai principi condivisi in occasione della scorsa competizione elettorale amministrativa, cercando di raggiungere obiettivi importanti per la nostra città.

Dopo una lunga chiacchierata, cordiale e proficua, alla quale hanno partecipato molti dei miei sostenitori, abbiamo verificato che l'idea politica, trasparente e propositiva, è sempre la stessa della prima ora. Abbiamo ritenuto opportuno accantonare i primi mesi di apprendistato e, nello stesso tempo, abbiamo verificato che ci sono le condizioni per una sana e proficua ripresa politica di Campania Libera sul territorio sammaritano, condividendo la necessità di ufficializzare un direttivo locale autorevole con ruoli e compiti ben delineati, legittimare la figura del segretario, individuare la figura di un portavoce che sia l'unica voce del movimento in relazione all'azione politica locale, individuare le figure del segretario amministrativo e tesoriere, assegnare le deleghe per competenza ai componenti della segreteria locale, che verranno affiancati da un direttivo responsabile ed operativo, nonché prevedere l'apertura di una sede ufficiale con il compito di divulgare l'azione politica e il progetto in città di Campania Libera e di aggregare tutti coloro che ne vorranno far parte.

Perseguire quindi una linea politica chiara e precisa, non frutto dell'improvvisazione, ma propositiva e a favore della città che ha bisogno di riprendersi ciò che le hanno tolto negli anni scorsi e che ritorni simbolo come lo era in passato. Queste in sintesi le intenzioni che hanno animato la nostra discussione e che a breve saranno messe in campo e si concretizzeranno. Terra Libera prima e Campania Libera oggi hanno, sin dal primo momento, abbracciato un'idea di città che non guarda alle poltrone ed ai personalismi e alla politica del ricatto, bensì al senso del lavoro di squadra e di amore del proprio territorio. Le rassicurazioni che ci siamo dati reciprocamente e le successive azioni concordate nell'incontro, mi fanno riflettere a poter riprendere, dopo una brutta parentesi, il percorso politico a suo tempo avviato con l'onorevole Luigi Bosco, con l'auspicio di far rifiorire la nostra Santa Maria Capua Vetere, a braccetto con l'amministrazione comunale ed il sindaco Antonio Mirra.”

 

 

Santa Maria Capua Vetere michele merola campania libera ritorno sindaco mirra luigi bosco
© Riproduzione Riservata

POTREBBE INTERESSARTI

clicca qui per ridurre


ARTICOLI CORRELATI

Seguici


Per offrirti il miglior servizio possibile il giornale utilizza cookies. Continuando la navigazione nel sito autorizzi l’uso dei cookies.