Continua a seguire NOI CASERTA anche sui Social Network

Sistema di mobilità sostenibile tra 8 Comuni dell'area nord di Caserta

22 / 09 / 2016

|

Valentina Martinisi

Stampa l'articolo


Invia l'articolo


«Unendo le forze si possono raggiungere risultati importanti per il nostro territorio. Per questo motivo non posso che lodare l’iniziativa messa in campo da otto comuni della Provincia di Caserta, per la realizzazione di un sistema di mobilità sostenibile dell’area nord di Terra di Lavoro». A parlare è il consigliere regionale di ‘Campania libera – Psi – Davvero Verdi’ Luigi Bosco, in merito alla costituzione di una Ats, composta dai Comuni di Santa Maria Capua Vetere, Casapulla, Casagiove, Curti, Macerata Campania, San Prisco, San Tammaro e Capua, che si pone come obiettivo quello di potenziare i collegamenti tra tutte queste città. «Così come ho sempre detto – continua il vicepresidente della commissione alle Attività produttive, Industria, Commercio e Turismo – per gli enti comunali è fondamentale mettersi in rete. Il progetto di mobilità sostenibile rivoluzionerà, in termini positivi, l’intera conurbazione nord del casertano. Meno inquinamento, più sicurezza stradale, uniformità dell’arredo urbano, realizzazione di una rete di piste ciclabili, potenziamento del sistema di trasporto pubblico, dei punti di accesso prioritario e dello scambio intermodale tra ferrovia e gomma: ecco solo una parte dei vantaggi che ci saranno con la realizzazione del progetto. Il processo – conclude Bosco – è partito: ora occorre rimboccarsi le maniche e rendere tutto questo realtà».

santa maria capua vetere trasporti mobilita sostenibile area nord
© Riproduzione Riservata

POTREBBE INTERESSARTI

clicca qui per ridurre


ARTICOLI CORRELATI

Seguici


Per offrirti il miglior servizio possibile il giornale utilizza cookies. Continuando la navigazione nel sito autorizzi l’uso dei cookies.