Continua a seguire NOI CASERTA anche sui Social Network

Santa Maria CV, ‘La rinascita’ attacca la giunta Di Muro: ‘Sta affossando il rione Iacp’

18 / 09 / 2014

|

Redazione

Stampa l'articolo


Invia l'articolo


Dopo la richiesta per il ripristino degli autobus per il rione Iacp proposta anche all’assessore regionale ai trasporti Sergio Vetrella in occasione della sua visita presso il Patronato – Caf di via Raffaello del mese scorso, il presidente dell’associazione “La rinascita” Bernardino Mastroianni va di nuovo all’attacco dell’amministrazione comunale di Santa Maria Capua Vetere. “Il fallimento dell’amministrazione comunale di sinistra Mattucci-Di Muro-Stellato – dichiara Mastroianni - rispetto ai tanti problemi del rione Iacp è sotto gli occhi di tutti. Scarsa vivibilità dell’intero quartiere, assenza di spazi attrezzati per i bambini e incuria del verde pubblico e pericolosità del manto stradale, tra l’altro privo di qualsiasi dissuasore di velocità (ad esempio i dossi artificiali o quant’altro, pur formalmente richiesto il 15 maggio 2013 con n. di protocollo 0017838) questi sono solo alcuni dei disastri causati da questo modo di amministrare la nostra città. Solo grazie alle continue e pressanti richieste, messe in campo dalla nostra associazione La Rinascita e dal nostro Patronato – Caf, siamo riusciti ad ottenere sia la rimozione delle giostrine diventate pericolose per i bambini e  sia l’impegno ad istallarne di nuove più sicure per l’incolumità di coloro i quali ne usufruiscono. Il fallimento a tutto tondo dell’azione dell’amministrazione comunale è ancora più avvertito, ed anche oggettivamente incontestabile, nel nostro rione soprattutto per la miriade di promesse elettorali, tutte sonoramente disattese, che questi amministratori hanno raccontato ai residenti durante l’ultima campagna elettorale del 2011”.

santa maria capua vetere rione iacp la rinascita associazione di muro bernardino mastroianni
© Riproduzione Riservata

POTREBBE INTERESSARTI

clicca qui per ridurre


ARTICOLI CORRELATI

Seguici


Per offrirti il miglior servizio possibile il giornale utilizza cookies. Continuando la navigazione nel sito autorizzi l’uso dei cookies.