Continua a seguire NOI CASERTA anche sui Social Network

Sciopero dei trasporti pubblici, a Caserta ha aderito il 55% degli autisti

22 / 03 / 2013

|

Redazione

Stampa l'articolo


Invia l'articolo


Lo sciopero nazionale del Trasporto Pubblico Locale proclamato dalle segreterie Nazionali FILT-CGIL, FIT-CISL, UILTRASPORTI, UGL TRASPORTI e FAISA-CISAL per la giornata di venerdì, ha registrato anche l’adesione dei lavoratori delle aziende casertane. Il mancato rinnovo contrattuale e la conferma degli ulteriori tagli alle risorse economiche per il settore che acuiranno ancora di più la crisi dell’intero settore hanno fatto si che anche i lavoratori casertani hanno ritenuto di partecipare alla giornata di sciopero nazionale.  “La partecipazione allo sciopero nazionale – afferma Natale Colombo, segretario generale della FILT-CGIL Caserta – pur non registrando le altissime punte delle ultime iniziative proclamate contro CLP, hanno dimostrato che i lavoratori del trasporto pubblico locale non sono più disponibili a subire sulla propria pelle le scelte scellerate del governo centrale a cui si aggiungono quelle reiterate della regione Campania, ancora decisa ad insistere sulla strada dei tagli lineari intervenendo in un settore in cui, anche per effetto della profonda crisi economica che sta attraversando l’intera nazione, la domanda del trasporto pubblico è in continuo aumento”. “Il 55% degli operatori dell’esercizio  ed il 70% del personale amministrativo – prosegue Colombo – ha aderito con convinzione all’iniziativa di sciopero nazionale alle cui nobilissime motivazioni hanno aggiunto le tante problematiche di carattere locale per effetto di una imprenditoria non sempre all’altezza delle sfide che avanzano. Basti pensare al caso CLP che preferisce annunciare iniziative ad effetto in conferenza stampa e poi si rifiuta di affrontare, anche in Prefettura, i delicati temi che il sindacato unitario le sta sottoponendo da ben 10 mesi. ”
trasporto pubblico sciopero caserta caserta sindacato
© Riproduzione Riservata

POTREBBE INTERESSARTI

clicca qui per ridurre


ARTICOLI CORRELATI

Seguici


Per offrirti il miglior servizio possibile il giornale utilizza cookies. Continuando la navigazione nel sito autorizzi l’uso dei cookies.