Continua a seguire NOI CASERTA anche sui Social Network

Scoperta una casa degli orrori, 8 ragazzini trovati tra rifiuti, topi ed escrementi

03 / 08 / 2017

|

Redazione

Stampa l'articolo


Invia l'articolo


Il più piccolo aveva appena due anni, la più grande appena diciassette e faceva ormai da genitore agli altri. La minorenne era infatti già incinta.
Queste condizioni di degrado sono state riscontrate in queste ore in zona Villaggio Agricolo, a due passi dalla Domiziana, dagli assistenti sociali del Comune di Castel Volturno. Questi otto minori sono stati trovati a vivere da soli in una piccola tenda da campeggio tra topi, rifiuti e escrementi. Sono riusciti a sopravvivere solo grazie al buon cuore dei vicini che davano loro da mangiare e da bere: sono tutti di etnia rom.

I genitori era stati arrestati qualche settimana fa e da allora hanno provato a vivere nella roulotte, ma il mezzo è stato distrutto dalle fiamme nel tentativo di cucinare.

Sette di loro erano fratelli ed uno di loro in pratica conviveva con la ragazzina 17enne già in attesa di un bimbo. Tutti i minori sono stati accompagnati in una casa accoglienza. Una situazione limite, ma purtroppo non la sola nella nostra Penisola.

© Riproduzione Riservata

POTREBBE INTERESSARTI

clicca qui per ridurre


ARTICOLI CORRELATI

Seguici


Per offrirti il miglior servizio possibile il giornale utilizza cookies. Continuando la navigazione nel sito autorizzi l’uso dei cookies.

     
http://api.viralize.tv/vast/?zid=AABDjcQFjsvezgFO&u=noicaserta.it