Continua a seguire NOI CASERTA anche sui Social Network

Scoperto un nuovo bunker dove trascorreva la latitanza Michele Zagaria: denunciato il proprietario di casa

14 / 11 / 2012

|

Giuseppe Perrotta

Stampa l'articolo


Invia l'articolo


Un covo 'freddo' in uso al clan dei Casalesi e' stato scoperto dagli agenti della Squadra Mobile di Caserta diretta dal vicequestore Angelo Morabito in via Cristoforo Colombo a Casapesenna, nel casertano. Il covo nel quale non sono passati almeno di recente camorristi latitanti e quindi definito 'freddo' come si dice in gergo poliziesco. Via Cristoforo Colombo e' una strada non lontana al bunker dove fu arrestato dopo 16 anni di latitanza il numero uno dei Casalesi Michele Zagaria. La casa è di proprietà di un uomo di 57 anni nato a Casal di Principe che è stato denunciato.
Cronaca Casertano casalesi Casal di Principe Casal di Principe casapesenna
© Riproduzione Riservata

POTREBBE INTERESSARTI

clicca qui per ridurre


ARTICOLI CORRELATI

Seguici


Per offrirti il miglior servizio possibile il giornale utilizza cookies. Continuando la navigazione nel sito autorizzi l’uso dei cookies.