Continua a seguire NOI CASERTA anche sui Social Network

Scossa di terremoto tra Sannio e Irpinia: è la seconda in due giorni. Avvertita anche nel casertano

05 / 06 / 2012

|

Giuseppe Perrotta

Stampa l'articolo


Invia l'articolo


Ancora una lieve scossa di terremoto nel Sannio. L' evento sismico questa volta avvertito anche nel casertano nella Valle di Suessola. A darne notizia è l'INGV, l' istituto nazionale di geofisica e vulcanologia. Il sisma di magnitudo 2.2 è avvenuto alle ore 22.30 ad una profondità di 16 chilometri. Si tratta del secondo episodio nell'arco di due giorni: il primo giugno, infatti, un terremoto di magnitudo 2.4 aveva colpito il territorio sannita con epicentro nei comuni di Apice, Calvi, Paduli, Pago Veiano, Pietrelcina e Sant'Arcangelo Trimonte. Il movimento tellurico di domenica sera, invece, ha avuto origine in un'area vasta che va dalla Valle del Calore e del Fortore fino all'Ufita e l'Alta Valle del Sabato. Apice, Buonalbergo, Paduli, San Giorgio La Molara e Sant'Arcangelo Trimonte sono stati i comuni sanniti interessati. Al momento, non è stato segnalato alcun danno a persone o cose. L'attenzione in merito questo genere di calamità naturale, però, è da sempre molto alta sul territorio locale: secondo l'aggiornamento della classificazione sismica regionale, approvato da Palazzo Santa Lucia dieci anni fa con delibera 5447 del 7 novembre 2002, centoventinove, in totale, sono i paesi campani considerati dalla delibera ad "elevata criticità sismica".
Caserta Cronaca Maddaloni San Felice a Cancello San Felice a Cancello Santa Maria a Vico
© Riproduzione Riservata

POTREBBE INTERESSARTI

clicca qui per ridurre


ARTICOLI CORRELATI

Seguici


Per offrirti il miglior servizio possibile il giornale utilizza cookies. Continuando la navigazione nel sito autorizzi l’uso dei cookies.