Continua a seguire NOI CASERTA anche sui Social Network

Scuole ITS, vera eccellenza per Caserta e per l'intera Campania

22 / 10 / 2019

|

Redazione

Stampa l'articolo


Invia l'articolo


I giovani campani possono oggi contare su un'opportunità formativa molto interessante la quale può essere un ottimo canale per accedere al mondo del lavoro: stiamo parlando degli ITS, ovvero le super scuole di tecnologia post diploma.

Che cosa sono le scuole ITS

Questi percorsi formativi si propongono come alternativa alla laurea e stanno riuscendo a rivelarsi assai interessanti su tutto il territorio nazionale: avendo un'impostazione prettamente pratica e prevedendo, tra i docenti, numerosi professionisti del settore, queste scuole sanno offrire delle opportunità di inserimento lavorativo molto concrete.

Tali corsi hanno, di norma, una durata biennale e riguardano settori professionali relativamente a cui vi è una cospicua domanda da parte del mercato, dunque settori tecnologici quali quelli correlati alla meccanica, alla moda, alla mobilità sostenibile.

Il finanziamento di queste scuole, è interessante sottolinearlo, è in parte statale e in parte regionale.

I confortanti dati del monitoraggio Miur-Indire del 2019

Un particolare monitoraggio targato Miur-Indire, relativo all'anno 2019, ha messo in evidenza dei numeri davvero importanti per quel che riguarda queste scuole post diploma: secondo le statistiche, infatti, a un anno dal conseguimento del titolo ben l'80% dei diplomati ha un impiego e, aspetto non secondario, il 90% di essi trova lavoro in un ambito coerente con gli studi compiuti.

La ricerca in questione ha preso in analisi 139 percorsi ITS, con 3.367 e 2.601 diplomati, il campione dunque è decisamente ampio.

Queste percentuali spiccano ancor di più laddove vengano contestualizzate: in Italia il tasso di disoccupazione giovanile è tra i più alti d'Europa, secondo solo a Spagna e Grecia, di conseguenza le opportunità che le scuole ITS sanno costruire sono davvero molto valide.

Le scuole ITS in Campania e a Caserta

Le scuole ITS sono riuscite a rivelarsi molto preziose in diverse regioni italiane e tra queste, come si stava accennando, vi è anche la Campania: in regione è partito infatti nel 2018 l'ITS Moda Campania il quale prevede 3 corsi, quello tessile a Napoli, quello relativo al distretto conciario a Solofra e uno riguardante la seta a San Leucio.

Sono numerosi i giovani casertani che frequentano l'ITS di San Leucio e per loro le opportunità di trovare un impiego al termine del percorso di studi sono molto concrete.

Come evidenziato in un articolo pubblicato da Il Sole 24 Ore, in Campania sono presenti numerose aziende le quali possono attingere ai diplomati ITS, si pensi ad esempio a Carpisa, Siap, Isaia, Dmd, senza trascurare atenei quali le università Vanvitelli e Parthenope e ulteriori istituti ed imprese del territorio.

Caserta, e più in generale la Campania, rappresenta dunque un esempio virtuoso per quel che riguarda gli ITS e soprattutto le opportunità che essi possono garantire ai giovani del territorio.

Un'ottima opportunità per le imprese

Corrisponde senza dubbio a verità il fatto che in molte zone del Paese la domanda di lavoro sia scarsa, ma è vero anche che in tante occasioni le aziende sono restie ad assumere perché pretendono di disporre di figure già formate, pronte per essere operative e soprattutto produttive.

Facendo riferimento ai diplomati presso scuole ITS le aziende possono assicurarsi queste figure garantendosi un grosso vantaggio sia a livello di praticità che di risparmio economico.

L'azienda che assume dei diplomati ITS che non necessitano di formazione ulteriore, ovviamente, deve comunque provvedere alla formazione obbligatoria, affidandosi magari a realtà specializzate quali www.lisaservizi.it, ma per la formazione prettamente operativa sia i costi che i tempi saranno minimi, se non addirittura nulli, e questa è davvero una grande opportunità.

its scuola formazione
© Riproduzione Riservata

POTREBBE INTERESSARTI

clicca qui per ridurre


ARTICOLI CORRELATI

Seguici


Per offrirti il miglior servizio possibile il giornale utilizza cookies. Continuando la navigazione nel sito autorizzi l’uso dei cookies.