Continua a seguire NOI CASERTA anche sui Social Network

Parente jr non evita lo scioglimento del Comune, il prefetto manda il commissario

01 / 06 / 2012

|

Giuseppe Perrotta

Stampa l'articolo


Invia l'articolo


Il Prefetto di Caserta Carmela Pagano ha formulato al Ministero dell’Interno proposta di scioglimento del Consiglio Comunale di Grazzanise a seguito della riduzione dell’organo assembleare per impossibilità di surroga alla metà dei componenti del Consiglio, disponendo nel contempo la sospensione del civico consesso con la contestuale nomina del Commissario Prefettizio nella persona di Vittoria Ciaramella, Viceprefetto, in servizio presso la Prefettura di Caserta. In realtà, il sindaco Pietro Parente aveva provato ad evitare lo scioglimento ritirando le dimissioni nello stesso giorno in cui il Riesame aveva accolto il rircorso della Dda per l’arresto del padre, Enrico,  ex sindaco di Grazzanise, accusato di aver curato Michele Zagaria in Austria durante la latitanza. Ma il blitz di Pietro Parente non è servito per evitare lo scioglimento, causato dalle dimissioni di massa dei consiglieri di opposizione che hanno reso impossibile una futura convocazone del consiglio comunale.
Cronaca Politica Grazzanise Mondragone Mondragone Santa Maria a Vico
© Riproduzione Riservata

POTREBBE INTERESSARTI

clicca qui per ridurre


ARTICOLI CORRELATI

Seguici


Per offrirti il miglior servizio possibile il giornale utilizza cookies. Continuando la navigazione nel sito autorizzi l’uso dei cookies.