Continua a seguire NOI CASERTA anche sui Social Network

Camorra e colletti bianchi, dissequestrato ristorante a corso Trieste a Caserta: e' del figlio di Pirolo

17 / 01 / 2013

|

Giuseppe Perrotta

Stampa l'articolo


Invia l'articolo


La Polizia ha sequestrato, stamani a Caserta, quote sociali e beni aziendali della societa' ''3 F Food Fashion Forniture'' e i locali del ristorante Soho che si trova a corso Trieste, in una zona ''bene'' di Caserta, per un valore di circa 300mila euro, considerati frutto di riciclaggio da parte di elementi ritenuti vicini o contigui al clan dei Casalesi. I beni sequestrati, ai sensi della normativa antimafia, sono di proprieta' di Fabrizio Pirolo, figlio di Pasquale (per anni considerato dagli investigatori l'alter ego del fondatore della cosiddetta ''Nuova Famiglia'', Antonio Bardellino, poi diventato referente del clan dei Casalesi, ndr) e di Massimo Mennillo, 48 anni, compagno della ex moglie di Pasquale Pirolo e madre di Fabrizio. A Pasquale Pirolo ieri la Polizia di Caserta ha sequestrato beni e quote di una societa' di bonifica ambientale costituita nel Milanese. Il provvedimento, emesso dal Tribunale di Santa Maria Capua Vetere e' stato eseguito dagli agenti della Divisione Anticrimine, guidati dal primo dirigente Bruno Mandato nell'ambito di indagini che, nel dicembre del 2011, hanno consentito di sequestrare beni riconducibili all'imprenditore vicino ai Casalesi per circa 50 milioni di euro. 

AGGIORNAMENTO. Nel 2015 e' stato disposto il dissequestro del locale e chiarita la vicenda e l'estraneita' ai fatti contestati a Fabrizio Pirolo e Massimo Mennillo.

pasquale pirolo ristorante soho caserta sequestro sequestro corso trieste
© Riproduzione Riservata

POTREBBE INTERESSARTI

clicca qui per ridurre


ARTICOLI CORRELATI

Seguici


Per offrirti il miglior servizio possibile il giornale utilizza cookies. Continuando la navigazione nel sito autorizzi l’uso dei cookies.

     
http://api.viralize.tv/vast/?zid=AABDjcQFjsvezgFO&u=noicaserta.it