Continua a seguire NOI CASERTA anche sui Social Network

Crisi in Comune, dopo le dimissioni anche la mozione di sfiducia al sindaco

09 / 02 / 2017

|

Valentina Martinisi

Stampa l'articolo


Invia l'articolo


Dopo le dimissioni da sindaco, avvenute martedì, oggi è stata depositata presso l’Ufficio Protocollo del Comune di Sessa Aurunca, una mozione di sfiducia nei confronti del primocittadino Silvio Sasso, a firma di 6 consiglieri comunali. Durante il consiglio comunale di mercoledì sera, a cui il primo cittadino non ha partecipato, alcuni consiglieri hanno annunciato la volontà di sfiduciare Sasso. Sembra che già nella giornata di oggi Massimo Schiavone, presidente facente funzioni, indirrà un’assise tra 10 giorni anticipando eventuali trattative che potrebbero essere effettuate prima della data di validità delle dimissioni del sindaco (20 giorni). I consiglieri che hanno protocollato la mozione di sfiducia sono: Massimo Schiavone, Ida Zuccheroso, Domenico Bevellino, Maria Teresa Sasso, Basilio Vernile, Emilio Pecunioso. Quest’ultimo ha dichiarato di aver sottoscritto il documento per motivi tecnici e non politici, essendo necessarie le firme dei 2 terzi dei consiglieri comunali. Nell’atto protocollato sono spiegate le motivazioni che hanno spinto i consiglieri a chiedere la sfiducia: evidente immobilismo amministrativo, mancato rispetto degli impegni assunti con il corpo elettorale, conflittualità tra gli organi comunali, mancata attuazione di punti nodali come l’approvazione del Puc, nonché lo stile ‘monocratico’ e arrogante del sindaco, che ha portato a dissapori e divisioni all’interno della maggioranza. 

sessa aurunca consiglieri mozione sfiducia sindaco sasso
© Riproduzione Riservata

POTREBBE INTERESSARTI

clicca qui per ridurre


ARTICOLI CORRELATI

Seguici


Per offrirti il miglior servizio possibile il giornale utilizza cookies. Continuando la navigazione nel sito autorizzi l’uso dei cookies.