Continua a seguire NOI CASERTA anche sui Social Network

Si lancia da un ponte alto 100 metri e muore

27 / 09 / 2012

|

Giuseppe Perrotta

Stampa l'articolo


Invia l'articolo


Tragedia in località Acquaro a Prata Sannita. Un pensionato di 72 anni, Angelo Scuncio, si è lanciato nel vuoto da un’altezza di circa cento metri nei pressi di un ponte ubicato presso la ex centrale elettrica del comune dell’alto casertano. Nella serata di ieri il figlio non lo aveva visto rincasare lanciando l’allarme. Scuncio era uscito con la sua auto anche se, inspiegabilmente, avrebbe lasciato a casa i suoi effetti personali. Immediatamente sono iniziate le ricerche che intorno all’una di notte hanno portato alla drammatica scoperta. Il 72enne aveva lasciato la propria vettura nei pressi di un muretto che poi avrebbe scavalcato lasciandosi cadere nel vuoto. Sul posto sono intervenuti i carabinieri della compagnia di Piedimonte Matese ed i vigili del fuoco di Teano e Caserta che con le funi si sono calati nel precipizio per recuperare il corpo. La salma è stata portata presso l’istituto di medicina legale per stabilire l’ora del decesso che potrebbe risalire anche a qualche ora prima del rinvenimento. A quanto sembra Scuncio soffriva di una malattia grave che ne aveva compromesso anche la piena capacità di intendere e volere. Tempo fa già aveva tentato l’estremo gesto gettandosi da un terrazzino.
Cronaca Prata Sannitica scuole chiuse paura paura Cesa
© Riproduzione Riservata

POTREBBE INTERESSARTI

clicca qui per ridurre


ARTICOLI CORRELATI

Seguici


Per offrirti il miglior servizio possibile il giornale utilizza cookies. Continuando la navigazione nel sito autorizzi l’uso dei cookies.