Continua a seguire NOI CASERTA anche sui Social Network

Siepi invadono le strade, il sindaco di Caiazzo ordina la potatura ai proprietari dei terreni

21 / 05 / 2014

|

Redazione

Stampa l'articolo


Invia l'articolo


Con propria ordinanza, il sindaco di Caiazzo Tommaso Sgueglia ha disposto la potatura delle siepi e delle piantagioni lungo le strade dell’intero territorio comunale caiatino. Congiuntamente al comandante della Polizia Municipale Pietro Del Bene, il primo cittadino ha ordinato ai proprietari e ai conduttori di fondi confinanti con le strade di competenza del Comune di Caiazzo di regolare le siepi e le piantagioni in modo da non restringere o danneggiare i marciapiedi e le strade, di tagliare i rami delle piante che si protendono oltre il confine stradale, nascondono la segnaletica e ne compromettono la leggibilità dalla distanza e dall’angolazione necessaria, e che ostacolano lo spazzamento stradale ed ostruiscono i tombini fognari. In particolare, presso le curve e gli incroci delle strade, le siepi, le ramaglie e le piantagioni non dovranno elevarsi oltre un metro dal piano stradale per non impedire la visibilità, e ciò a partire da 20 metri dall’inizio delle curve e degli incroci. Partendo dal fatto che “ai bordi delle strade comunali risulta crescente il fenomeno di piante e/o siepi che protendono rami, foglie e fronde verso la sede stradale o i marciapiedi, invadendoli e creando conseguentemente ostacolo e limitando l’uso di marciapiedi ai pedoni, ostacolando la visibilità agli utenti della strada e la leggibilità della segnaletica e, talvolta, in occasione di eventi atmosferici di particolare intensità, tronchi e rami delle alberature finiscono per ingombrare la carreggiata” ed atteso che presso curve e incroci stradali “le siepi, le ramaglie e le piantagioni (mais in particolare) non devono elevarsi da un metro dal piano stradale e tutto ciò per 20 metri lineari prima dell’inizio della curva e degli incroci da entrambi i lati dei due sensi di marcia”, l’amministrazione Sgueglia ha posto in capo ai proprietari e ai locatari dei terreni ubicati lungo le strade caiatine l’obbligo di tagliare i rami e di potare siepi e piantagioni. Tra l’altro, la mancata potatura degli alberi e delle siepi molto spesso impediscono la pulizia stradale da parte del servizio pubblico e ostruiscono i tombini fognari e le caditoie, specialmente nel periodo di caduta delle foglie. Da qui l’ordinanza rivolta ai cittadini che dovranno ottemperare entro i prossimi 20 giorni, facendo attenzione anche a rimuovere alberi piantati in terreni laterali o ramaglie di qualsiasi specie e dimensioni caduti sulle strade per effetto delle intemperie o per qualsiasi altra causa, e ad eseguire i lavori di taglio o potatura delle piante e delle siepi con la massima tempestività.
caiazzo comune ordinanza siepi siepi cittadini
© Riproduzione Riservata

POTREBBE INTERESSARTI

clicca qui per ridurre


ARTICOLI CORRELATI

Seguici


Per offrirti il miglior servizio possibile il giornale utilizza cookies. Continuando la navigazione nel sito autorizzi l’uso dei cookies.