Continua a seguire NOI CASERTA anche sui Social Network

SINDACO ARRESTATO L'amministrazione può continuare ma i consiglieri pensano alle dimissioni di massa

30 / 09 / 2016

|

Giuseppe Perrotta

Stampa l'articolo


Invia l'articolo


Mentre in Procura si teneva la conferenza stampa in cui venivano spiegate le motivazioni dell’inchiesta che ha portato in carcere il sindaco di San Felice a Cancello Pasquale De Lucia ed altre 20 persone, in Prefettura si stava svolgendo una riunione convocata d’urgenza da Arturo De Felice alla quale hanno preso parte il consigliere comunale Angelo Frasca (anche lui indagato) e l’assessore ‘anziano’ Raffaele Crisci. L’indicazione che è giunta dal massimo organo rappresentativo del governo in provincia è stata quella di convocare immediatamente il consiglio comunale per le surroghe facendo supporre, dunque, che l’amministrazione comunale possa continuare a lavorare. A San Felice a Cancello, però, in queste ore si sta ragionando sull’opportunità di rassegnare dimissioni di massa per mettere fine all’amministrazione comunale, considerando che oltre al sindaco (anche ex vice presidente della Provincia di Caserta) è stato arrestato anche il suo vice, il comandante della polizia municipale e dirigenti comunali.

san felice a cancello angelo frasca dimissioni consiglieri arrestato sindaco de lucia
© Riproduzione Riservata

POTREBBE INTERESSARTI

clicca qui per ridurre


ARTICOLI CORRELATI

Seguici


Per offrirti il miglior servizio possibile il giornale utilizza cookies. Continuando la navigazione nel sito autorizzi l’uso dei cookies.