Continua a seguire NOI CASERTA anche sui Social Network

SIT-IN | Velardi ad un passo dal ritiro delle dimissioni

01 / 04 / 2018

|

Redazione

Stampa l'articolo


Invia l'articolo


Antonello Velardi, il sindaco dimissionario di Marcianise, da Facebook ringrazie le circa 200 persone che ieri, sotto la pioggia hanno organizzato un sit-in davanti al municipio per chiedere al primo cittadino di ritirare le dimissioni. Velardi ha tempo fino al prossimo 13 aprile per fare marcia indietro, ma da quanto trapela dal suo staff, e dalle parole utilizzate nel suo post, non ci dovrebbero essere dubbio sul suo ritorno al posto di comando nel comune marcianisano.

Nel post Velardi: “Grazie a coloro che hanno partecipato al sit in oggi pomeriggio davanti al municipio. Grazie a coloro che l'hanno animato e organizzato. Grazie a tutti quelli che anche oggi mi hanno chiesto di restare al mio posto, di continuare ad essere il sindaco della città di Marcianise. Grazie – continua il sindaco dimissionario - a chi mi ha espresso fiducia, a chi me l'ha ribadita, a chi non me l'ha mai sottratta. Grazie a chi in questi giorni difficili mi sta mostrando solidarietà, vicinanza, affetto e lo ha fatto non solo oggi pomeriggio. Grazie a chi ha capito la mia indignazione e la mia rabbia, a chi ha inteso il senso della mia ribellione che è innanzitutto civile e poi politica. Grazie a chi vuole - come me - un futuro migliore. Grazie ai giovani ma grazie soprattutto a chi non è più giovane e ha voluto scendere in piazza: sui loro volti ho letto l'entusiasmo e la forza di chi è sempre giovane, a prescindere dall'età. Grazie a chi mi sta scrivendo perché vive lontano da Marcianise ed è innamorato pazzo della sua terra. Sono contento, è un'altra pagina importante della nostra storia civile. Qualunque cosa possano dire i nemici della città, Marcianise ha dimostrato per l'ennesima volta di essere un passo avanti rispetto alle altre comunità. Ne dobbiamo essere orgogliosi”.

 

sitin dimissioni antonello velardi
© Riproduzione Riservata

POTREBBE INTERESSARTI

clicca qui per ridurre


ARTICOLI CORRELATI

Seguici


Per offrirti il miglior servizio possibile il giornale utilizza cookies. Continuando la navigazione nel sito autorizzi l’uso dei cookies.