Continua a seguire NOI CASERTA anche sui Social Network

"Sono i bambini a sedurre i preti", bufera sulle parole di padre Benedict

01 / 09 / 2012

|

Giuseppe Perrotta

Stampa l'articolo


Invia l'articolo


Una nuova bufera si abbatte sulla chiesa cattolica. Stavolta l'uragano viene dall'America e si chiama padre Benedict Groeschel. Appartenente all'ordine dei frati francescani del Rinnovamento, da lui stesso fondato, il sacerdote in una intervista al National Catholic Register ha affermato che nei casi di abusi da parte di membri della chiesa nei confronti di ragazzini, sono questi ultimi i "seduttori", mentre i preti non sono altro che vittime degli adolescenti in cerca di sesso e protezione di una figura paterna. Queste le parole che fanno discutere: "La gente crede che siano i preti a coltivare cattive intenzioni. Ma non è così. Nella maggior parte dei casi è il giovane a sedurre il sacerdote". Da molti anni il religioso è a contatto con persone che si sono rese colpevoli di violenza sessuale. Intervistato dal National Catholic Register, a un certo punto, dice l’Huffington Post, il colloquio ha preso una piega “inaspettata”. “La gente”, ha detto frate Groeschel, “ha in mente quest’immagine di una persona che aveva cattive intenzioni – uno psicopatico. Ma non è così. Prendiamo il caso di un uomo con un serio esaurimento nervoso, e un giovane gli si avvicina. In un sacco di casi è il giovane – 14, 16, 18 anni – a sedurre il sacerdote”. Il religioso ha dunque sostenuto che i sacerdoti, uomini deboli e con la mente straziata, siano facili prede di adolescenti in cerca di sesso. Curiosa tesi. Non è finita: “Groeschel ha sostenuto di credere che la maggior parte di queste relazioni sono di natura eterosessuale, e che storicamente le relazioni fra uomo e ragazzo non sono state qualificate come crimini. Se andiamo indietro di 10-15 anni, davvero raramente eventi del genere sono stati qualificati come crimini. Nessuno la pensava così, e sono portato a credere che, la prima volta, questi preti non dovrebbero andare in galera perché non avevano intenzione di commettere crimini”. Quest’intervista è stata pubblicata dal National Catholic Register, che poi ha rimosso l’intervista.
Noi in Rete Maddaloni Mondragone Gioia Sannitica Gioia Sannitica Letino
© Riproduzione Riservata

POTREBBE INTERESSARTI

clicca qui per ridurre


ARTICOLI CORRELATI

Seguici


Per offrirti il miglior servizio possibile il giornale utilizza cookies. Continuando la navigazione nel sito autorizzi l’uso dei cookies.