Continua a seguire NOI CASERTA anche sui Social Network

‘Adozione di stili di vita salutari’: il progetto coinvolge le scuole di Sessa Aurunca

14 / 11 / 2016

|

Redazione

Stampa l'articolo


Invia l'articolo


Parte per il secondo anno il progetto ‘Adozione di stili di vita salutari -promozione della attività fisica e della corretta alimentazione’ Macroarea IV -progetto ‘Equità in Salute- promosso dalla Regione Campania’. L’idea di tale iniziativa è stata mossa da un dato per certi aspetti allarmante che riguarda le cattive abitudini alimentari e la poca attività fisica della popolazione.  Secondo le statistiche In Italia 11% della popolazione adulta è obesa, mentre il 32% in sovrappeso. Numeri sconcertanti relativi anche ai più giovani, il 24% negli undicenni, il 22% nei tredicenni e il 20% nei diciassettenni è in sovrappeso. A farla da padrona sono le cattive abitudini alimentari, infatti solo un adolescente su 5 mangia verdura tutti i giorni, il 42% dei soggetti di 11 e 13 anni e il 37% di quelli di 17 anni. Il progetto nasce dall’osservazione di come le cattive abitudini alimentari e la poca attività fisica siano causa di gravi patologie. L’iniziativa vedrà coinvolti gli studenti di età che va tra gli 11 e i 18 anni e gli istituti che parteciperanno al progetto sono le scuole primarie e medie di Castelvolturno- Mondragone e Sessa Aurunca. Ci sarà anche la partecipazione dell’Istituto Superiore Taddeo da Sessa e il Liceo classico Nifo. Gli studenti interessati, svolgeranno un percorso educativo circa le giuste abitudini alimentari e un corretto stile di vita, il tutto guidato da insegnati che sono a loro volta formati dal gruppo di lavoro dell’ASL Caserta. Si tratta di Flavia Bergamasco responsabile dell’UOSD educazione alla salute e referente regionale della macroarea IV progetto ‘Equità in Salute’, di Franca Serino, biologa nutrizionista del servizio CAD e referente per l’educazione alla salute del DS 23 e del distretto 14 che ha organizzato le attività progettuali e supporterà i docenti durante il percorso educativo, di Claudio Briganti responsabile UO medicina sportiva, di Loredana Casto biologa del servizio igiene degli alimenti e nutrizione e responsabile dell’ispettorato micologico, di Claudio Mingione endocrinologo-pediatra dell’ UO materno infantile e di Gianpaolo Antonucci presidente della juve Caserta academy. La cerimonia di presentazione si è svolta il 24 ottobre a Mondragone e il 7 novembre a Sessa Aurunca. La manifestazione ha visto la collaborazione dei responsabili aziendali e distrettuali e delle autorità amministrative locali. Anche la Coldiretti, da sempre sensibile a progetti inerenti alla sana alimentazione, ha preso parte all’evento, così come le associazioni sportive del territorio e la croce rossa. (Roberta Di Maria)

sessa aurunca stili di vita salutari alimentazione progetto scuole asl caserta
© Riproduzione Riservata

POTREBBE INTERESSARTI

clicca qui per ridurre


ARTICOLI CORRELATI

Seguici


Per offrirti il miglior servizio possibile il giornale utilizza cookies. Continuando la navigazione nel sito autorizzi l’uso dei cookies.