Continua a seguire NOI CASERTA anche sui Social Network

Strisce blu, niente multa per chi sfora l`orario di parcheggio. Romano contro i Comuni: `Atteggiamento illegittimo`

26 / 03 / 2014

|

Redazione

Stampa l'articolo


Invia l'articolo


La nuova linea dettata dal ministero dei Trasporti per la gestione delle strisce blu rischia di mandare al collasso le casse comunali. Secondo quanto stabilito dal dicastero guidato dal ministro Lupi, infatti, "nei casi di pagamenti in misura insufficiente, l'inadempienza implica il saldo della tariffa non corrisposta". In poche parole: per chi paga ma va oltre il periodo definito dal grattino non ci può essere una multa. "Niente multa, insomma -ribadisce il Mit- perché in materia di sosta, gli unici obblighi previsti dal Codice sono quelli indicati dall'articolo 157, comma 6, e precisamente l'obbligo di segnalare in modo chiaramente visibile l'orario di inizio della sosta, qualora questa sia permessa per un tempo limitato, e l'obbligo di mettere in funzione il dispositivo di controllo della durata della sosta, ove questo esista; la violazione di tali obblighi comporta la sanzione prevista dal medesimo articolo 157, comma 8, del Codice medesimo". Una posizione difesa anche dal presidente del consiglio regionale della Campania Paolo Romano che in una nota ha affermato: "Condivido la posizione del Ministro Lupi sulla questione delle strisce Blu e spero che presto i comuni si impegnino a non procrastinare questa ingiustizia. Credo che bisognerebbe ampliare addirittura il ragionamento, le multe non possono essere una nuova tassa e nemmeno lo strumento per sistemare i bilanci dei Comuni, ma una sanzione per educare i cittadini alla legalità. Per questo propongo al ministro Lupi di allargare la questione anche al numero di posteggi liberi in rapporto a quelli a pagamento. Di fatti attraverso escamotage legislativi e giocando sull’inconsapevolezza dei cittadini i comuni tappezzano i punti nevralgici delle città di strisce blu, relegando quelle bianche e gratuite a luoghi poco funzionali”. Infine, Romano lancia una provocazione: “Chi ha avuto una multa sulle strisce blu non la paghi e la contesti, perché l’atteggiamento dei comuni è illegittimo e deve finire”.
caserta strisce blu paolo romano pagamento pagamento comuni
© Riproduzione Riservata

POTREBBE INTERESSARTI

clicca qui per ridurre


ARTICOLI CORRELATI

Seguici


Per offrirti il miglior servizio possibile il giornale utilizza cookies. Continuando la navigazione nel sito autorizzi l’uso dei cookies.