Continua a seguire NOI CASERTA anche sui Social Network

IL VIDEO | Suore picchiano i bambini: incastrate da videocamere nascoste. Rito abbreviato per le 4. I NOMI

05 / 12 / 2018

|

Redazione

Stampa l'articolo


Invia l'articolo


Si terrà tra pochi giorni l’udienza del processo a carico delle quattro suore indagate per i maltrattamenti ai danni dei bambini dell’asilo che frequentavano la scuola paritaria Santa Teresa del Bambin Gesù di San Marcellino. 

Dopo che il gip aveva disposto il giudizio immediato, l’avvocato della madre superiora (76 anni di Aquilonia) e delle altre ‘sorelle’ (filippine ed indonesiane) ha scelto il rito abbreviato per le sue assistite, che sono attualmente sospese dall’insegnamento fino a maggio 2019. L’udienza si terrà davanti al gip Paone del tribunale di Napoli Nord. 

La vicenda, scoppiata a giugno di quest’anno dopo l’operazione dei carabinieri, ha creato un grande scalpore a San Marcellino visto che la scuola paritaria affidata alle educatrici cattoliche era molto conosciuta. Ad incastrarle ci sono numerosi video in cui si vedono chiaramente le aggressioni ai bambini durante l’orario scolastico. In un'occasione, addirittura, un bambino finisce a terra accanto alla scrivania della suora dopo essere stato colpito.

Le indagini sono scaturite dalle denunce presentate ai carabinieri di San Marcellino da parte dei genitori di cinque bambini che, all'interno delle mura domestiche, avevano manifestato disagio e cambiamenti di umore chiaramente riconducibili a comportamenti subiti presso l'istituto scolastico. La madre superiore tentò anche di comprare il silenzio di una famiglia, offrendo di ripagare la retta scolastica. 

IL FATTO - 28 GIUGNO 2018 - San Marcellino. Questa mattina, all’esito di indagini coordinate dalla Procura della Repubblica di Napoli Nord, i Carabinieri della Stazione di San Marcellino hanno dato esecuzione ad un’ordinanza di applicazione della misura cautelare della sospensione dal servizio pubblico di insegnamento per la durata di mesi 12, emessa dal G.I.P. presso il Tribunale di Napoli Nord, nei confronti di quattro suore, rispettivamente di anni 76, 54, 47 e 34, responsabili della gestione e delle attività didattiche di una scuola paritaria per l’infanzia di San Marcellino, per maltrattamenti aggravati ai danni di alunni minori.

Le indagini, condotte tra i mesi di aprile e maggio di quest’anno, sono scaturite dalle denunce presentate ai Carabinieri di San Marcellino da parte dei genitori di cinque bambini -alunni della scuola -che, all’interno delle mura domestiche, avevano manifestato disagio e cambiamenti di umore chiaramente riconducibili a comportamenti subiti presso l’istituto scolastico.

L’attività di indagine, condotta anche mediante l’utilizzo di videocamere, ha permesso di documentare documentare diversi episodi ai danni dei bambini

I Carabinieri hanno installato le telecamere nella scuola accertando le violenze ai danni dei bimbi, in particolare schiaffoni, strattoni, capelli tirati; i piccoli – secondo quanto riferito dagli investigatori – venivano anche chiusi in una stanza buia se non finivano presto di mangiare. Le suore indagate sono Josi Sapi, Dionel Loyola, Genovina Barete e Anna Porrari: il pm aveva chiesto i domiciliari, ma il gip non ha ritenuto di applicare la misura cautelare.

suore picchiano bambina san marcellino
© Riproduzione Riservata

POTREBBE INTERESSARTI

clicca qui per ridurre


ARTICOLI CORRELATI

Seguici


Per offrirti il miglior servizio possibile il giornale utilizza cookies. Continuando la navigazione nel sito autorizzi l’uso dei cookies.