Continua a seguire NOI CASERTA anche sui Social Network

TANGENTOPOLI CASERTANA | Condanna per l' ex vice sindaco di Caserta, per il dirigente e Angelo Grillo. LE PENE

16 / 01 / 2019

|

Redazione

Stampa l'articolo


Invia l'articolo


Condannato a 7 anni di carcere l'ex vice sindaco di Caserta Enzo Ferraro. Una pena maggiore per Angelo Grillo, per il quale la Procura antimafia aveva chiesto sei anni e che invece se n' è visti infliggere otto. Sei anni e mezzo di carcere anche per l’ex dirigente del Comune di Caserta Pino Gambardella e quattro per Assunta Mincione, segretaria di Grillo (entrambi con interdizione dai pubblici uffici per cinque anni). Assolti, invece, Pasquale Valente e Paola Mincione. 

E’ la sentenza emessa poco dopo le ore 17,30 dal collegio presieduto dal giudice Caparco. Una condanna più mite rispetto alla richiesta della Procura della Repubblica con l’esclusione dell’aggravante di aver favorito il clan Belforte con interdizione perpetua dai pubblici uffici.  

L' INDAGINE - Condotte dalla Procura nascono nel 2012 e quelle sul Comune di Caserta sono uno stralcio dell’inchiesta globale attorno ad Angelo Grillo, imprenditore e politico di Marcianise. Secondo gli inquirenti Ferraro e Gambardella, dietro compenso di denaro e di altre utilità (tra cui l’assunzione di persone) turbavano la gara di pubblico incanto relativa alla gestione del servizio di trasporto dei disabili per il Comune di Caserta, così da consentire l’aggiudicazione alla Cooperativa "Voglia di Vivere", riconducibile a Grillo; inoltre garantivano il pagamento senza ritardo (con preferenza e prelazione rispetto alle altre ditte) di fatture emesse dalla società vincitrice dell’appalto.

 

enzo ferraro angelo grillo tangenti comune caserta
© Riproduzione Riservata

POTREBBE INTERESSARTI

clicca qui per ridurre


ARTICOLI CORRELATI

Seguici


Per offrirti il miglior servizio possibile il giornale utilizza cookies. Continuando la navigazione nel sito autorizzi l’uso dei cookies.