Continua a seguire NOI CASERTA anche sui Social Network

Tari, batosta per i cittadini di Portico: la denuncia di Mancone

12 / 09 / 2014

|

Redazione

Stampa l'articolo


Invia l'articolo


In relazione al consiglio comunale, ovvero in merito a quanto accaduto di sconcertante  lunedì 8 settembre tra urla e disdicevoli comportamenti , il consigliere di opposizione Manfredi Mancone, nonché candidato sindaco alla scorsa tornata elettorale, in qualità di solerte controllore dell'attività amministrativa ha espresso la sua valutazione: " In assise si è denotato un comportamento antidemocratico da parte dell'amministrazione – afferma - I consiglieri di maggioranza non hanno dato spazio al contradditorio togliendo la parola alla minoranza con atteggiamenti derisori. Carlo Benincasa ha dimostrato l'incapacità di svolgere il ruolo di presidente del Consiglio non assumendo una posizione super partes e addirittura ha incoraggiato alcuni presenti ad animarsi con atteggiamenti poco consoni e poco decorosi. In merito all'interrogazione urgente volta a reperire informazioni riguardanti l'indennità di carica eventualmente riscossa dalla giunta, benché il sindaco si sia riservato di rispondere per iscritto, ha infine dovuto ammettere pubblicamente di aver percepito suddetta retribuzione. Questo atteggiamento ha tradito enormemente la fiducia dei cittadini, difatti è stato sconfessato un punto fondamentale del programma elettorale di Portico Futura che prevedeva la rinuncia al compenso da parte degli amministratori. Il programma elettorale del gruppo "Massaro" prevedeva inoltre la riduzione dell'IMU sulle case date in uso gratuito ai figli, assoggettandole ad un aliquota agevolata rispetto alle seconde case, tuttavia non è dato leggere in nessuna disposizione né nel regolamento per la disciplina dell' imposta, che tali agevolazioni siano state applicate. Per quanto riguarda invece la TASI è stato proposto dal gruppo Portico Anch'io l'azzeramento conformemente a quanto  deliberato da alcun comuni limitrofi ( tra cui Marcianise). E' stato osservato però che i 407mila euro necessari per questo tributo nella passata amministrazione erano già compresi nella tassazione IMU (per cui ci sono tutti i presupposti per l'azzeramento di questa tassa), ma anche questo emendamento proposto è stato bocciato dal Consiglio. Infine le osservazioni più oculate e taglienti sono state, carte alla mano,  mosse in ordine ai conteggi della Tari(ex TARSU), dal momento che sono stati riscontrati gravi errori di calcolo della stessa. Ciò avrebbe dovuto portare alla sospensione dei lavori dei consiglieri affinché si potesse procedere alla correzione di calcolo che così come è stato presentato comporta un aggravio di tassazione per i cittadini stimato intorno ai 500mila euro. Ciò nondimeno anche questa proposta è stata bocciata dalla maggioranza. Sarò costretto ad attivare tutte le procedure previste dalla legge presentando anche idonei esposti alla Corte dei Conti poiché i cittadini di Portico vengono gravati da una ipotesi di tassazione giudicata iniqua oltre che frettolosa".

portico tari cittadini denuncia manfredi mancone consiglio comunale
© Riproduzione Riservata

POTREBBE INTERESSARTI

clicca qui per ridurre


ARTICOLI CORRELATI

Seguici


Per offrirti il miglior servizio possibile il giornale utilizza cookies. Continuando la navigazione nel sito autorizzi l’uso dei cookies.