Continua a seguire NOI CASERTA anche sui Social Network

Il tempo, una risorsa aziendale troppo sottovalutata

25 / 02 / 2021

|

Redazione

Stampa l'articolo


Invia l'articolo


Pensare al tempo come a una risorsa aziendale è il primo passo da compiere per imparare a sfruttarlo nel migliore dei modi. Le soluzioni professionali per l’industrial vending, per esempio, rappresentano un ottimo aiuto da questo punto di vista: se è vero che il tempo sembra sempre poco, forse è il caso di capire come fare per sfruttarlo al meglio e soprattutto evitare di perderne. Ciò vuol dire, appunto, automatizzare il processo di riordino e cercare di semplificarlo per quanto possibile.

Le soluzioni per l’industrial vending

È proprio ciò che fanno le soluzioni di industrial vending: nel momento in cui le scorte iniziano a essere poche, grazie a degli alert concepiti proprio al fine di automatizzare il processo di riordino si può fare in modo che i responsabili del magazzino vengano avvisati via mail. A quel punto le scorte vengono riordinate in automatico dal sistema, in virtù di sistemi di comunicazione automatici che hanno la capacità di interagire con fornitori diversi in maniera diretta. Tante le conseguenze positive di una soluzione del genere, a cominciare dalla possibilità di risparmiare il denaro che un tempo si era costretti a spendere per spedizioni urgenti notturne o per richiedere consegne immediate di pezzi di ricambio critici. Grazie all’industrial vending automatizzato, dunque, si ha a disposizione tutto ciò di cui si ha bisogno e non si corre il rischio di restare sforniti; per di più, si ha l’opportunità di annullare, o quasi, le giacenze di magazzino.

Le proposte di Sicurya

In materia di industrial vending, Sicurya è un punto di riferimento di assoluto valore: l’azienda mette a disposizione dei clienti la competenza maturata nel corso degli anni a partire dalla sua fondazione, avvenuta nel 2009. Stiamo parlando di una società di evidente matrice ingegneristica che si fonda su una struttura che opera nel settore dei sistemi di gestione aziendale, ma anche nel comparto antincendio e per la sicurezza nei luoghi di lavoro, con una specifica attenzione alla tutela ambientale: insomma, un ricco assortimento di servizi per soddisfare qualunque genere di necessità in ambito professionale.

Le conseguenze e i vantaggi

Tra i vantaggi che derivano dal ricorso alle soluzioni professionali per l’industrial vending c’è, come si è visto, l’opportunità di ridurre le scorte. Inoltre, non si sarà più costretti a rovistare in tutta fretta all’interno del proprio deposito. È semplice impostare gli avvisi per fare in modo che gli ordini avvengano in automatico non appena gli articoli scendono al di sotto della soglia prevista: un bel risparmio di soldi e di tempo, insomma, e in più si possono evitare parecchi problemi. Nel momento in cui la strumentazione si dovesse guastare – anche se chiunque spera che ciò non avvenga mai – la riparazione potrà essere eseguita in tempi rapidi perché si disporrà di tutti i pezzi di ricambio che occorrono a questo scopo.

Ottimizzare i tempi

È evidente, quindi, in che modo i tempi possono essere ottimizzati (e così si ritorna al discorso iniziale): è sufficiente prelevare dal distributore automatico il pezzo desiderato, così che la macchina possa essere riparata e i dipendenti possano tornare al lavoro. I macchinari non correranno più il rischio di restare fuori uso per troppo tempo, proprio perché tutti i pezzi di ricambio saranno subito disponibili. Ciò si traduce in un innalzamento dei livelli di efficienza dei processi di manutenzione, e nel momento in cui si inizierà a usare un programma per la gestione delle scorte di magazzino si avrà a che fare con un sistema di distribuzione industriale rapido ed efficace.

La gestione del materiale in stoccaggio

In virtù delle soluzioni per l’industrial vending automatizzato diventa più semplice controllare e gestire il materiale che è stoccato in magazzino: si può ridurre in misura consistente l’inventario e non si corre il rischio di ritrovarsi con scorte superflue che finiscono per accumularsi occupando spazio in modo inutile. Con il supporto dei sistemi di gestione dell’inventario capaci di esaminare su base oraria la domanda reale, tutte le decisioni di acquisto che verranno prese saranno più efficienti, anche perché fondate su modelli di acquisizione in real time e su modelli di consumo; niente a che vedere con i tradizionali sistemi min/max. le soluzioni di cui stiamo parlando garantiscono, in media, una riduzione del 20% dei pezzi di ricambio nell’inventario. È questo il principale beneficio offerto dai sistemi che si fondano sulla reale domanda, e non è esagerato parlare di un risparmio nell’ordine di centinaia di migliaia di euro.

Il tempo è davvero denaro

Se il deposito non è organizzato ed è centralizzato, la sua gestione presuppone un dispendio di tempo davvero notevole, e in più risulta complicato trovare i componenti di cui si ha bisogno velocemente. Una corretta organizzazione, al contrario, consente di tracciare le scorte dei pezzi di ricambio con un approccio più efficiente. Per esempio, si possono sfruttare varie postazioni di distributori automatici al fine di conservare le principali parti di ricambio.

operaio online
© Riproduzione Riservata

POTREBBE INTERESSARTI

clicca qui per ridurre


ARTICOLI CORRELATI

Seguici


Per offrirti il miglior servizio possibile il giornale utilizza cookies. Continuando la navigazione nel sito autorizzi l’uso dei cookies.